A nova versione di Riot 1.6, una applicazione di chat decentralizata aduprata da Mozilla, hè digià stata liberata

I sviluppatori di u sistema di cumunicazioni decentralizate Matrix annunziatu pocu fà a liberazione di e versioni nove di l'applicazioni Riot Web 1.6, Riot Desktop 1.6, Riot iOS 0.11.1, è RiotX Android 0.19.

Questa hè una applicazione cliente di chat per Gnu / Linux è altri sistemi operativi, hè cumpletamente open source, tuttu u codice hè publicatu nantu à GitHub per chiunque a veda è allargassi. Ciò significa chì e squadre ponu persunalizà o cuntribuisce à u codice per chì tutti possinu prufittà di a velocità di l'innovazione comunitaria.

Riot hè scrittu aduprendu tecnulugie web è u quadru React, mentre a versione desktop hè basata annantu à a piattaforma Electron.

Articulu ligatu:
Mozilla rimpiazza u so canali di cumunicazione IRC cù Riot / Matrix

In più di messageria di testu istantaneu è urganizazione di chat, u sistema pò esse adupratu per trasferisce file, invià notificazioni, urganizà chjamate in cunferenza, fà chjamate voce è video. Matrix permette di aduprà una ricerca illimitata è visualizazione di a storia di a corrispondenza. Ancu funzioni avanzate cum'è notificazione di scrittura sò supportate, valutazione di a presenza in ligna di l'utilizatore, cunferma di leghje, notificazioni push, ricerca di u servitore, sincronizazione di a storia è di u statu di u cliente.

Cosa hè novu in Riot 1.6?

In queste nuove versioni di Riot per e diverse piattaforme, pudemu truvà un miglioramentu chjave chì hè l'inclusione di a crittografia end-to-end predefinita (E2EE) per tutti i novi chat privati ​​chì sò cunnessi mandendu inviti.

Per neguzià e chjave in i chat cù parechji participanti, si usa l'estensione Megolm, chì hè ottimizata per crittografà i messaghji cù un gran numeru di destinatari è permette di decifrà un missaghju più volte. U testu di cifru di u messagiu pò esse almacenatu in un servitore micca affidabile, ma ùn pò micca esse decifratu senza e chjave di sessione memorizate da u latu di u cliente (ogni cliente hà a so propria chjave di sessione). A crittografia di ogni missaghju, basata nantu à a chjave di sessione di u cliente, genera una chjave chì autentifica u missaghju in relazione à l'autore.

U sicondu cambiamentu maiò hè l'attivazione di u sustegnu di signatura croce, chì permette à l'utilizatore di verificà una nova sessione da una sessione digià cunfirmata. Nanzu, quandu si cunnette à u chat di l'utilizatore da un novu dispositivu, un avvertimentu era emessu à altri participanti per evità di spiunà se l'attaccante avia accessu à u contu di a vittima. Validazione incrociata permette à l'utilizatore di verificà i so altri dispositivi in l'input è cunfirmate a fiducia in u novu login o determinate chì qualchissia hà pruvatu à cunnette senza a vostra cunniscenza.

Per simplificà a cunfigurazione di novi accessi, l'opportunità di utilizà codici QR hè furnita. E dumande è i risultati di verificazione sò oghji archiviati in a storia cum'è missaghji inviati direttamente.

Invece di un dialogu modale popup, a verificazione hè avà fatta in a barra laterale. Trà e caratteristiche cunnesse, hè statu ancu nutatu u stratu Pantalaimon, chì permette di cunnessione à u chat criptatu di i clienti chì ùn supportanu micca E2EE, è ancu un meccanismu di u latu di u cliente per circà è indexà i fugliali in chat room criptate.

Finalmente sè vulete sapè ne di più circa e nutizie chì sò incluse in sta nova versione, pudete verificà i dettagli In u ligame seguente.

Cume installà Riot in Ubuntu è derivati?

Per quelli chì sò interessati à pudè installà sta applicazione nantu à u so sistema, ponu fà ciò seguendu l'istruzzioni chì spartemu quì sottu.

A prima cosa chì avemu da fà hè apre un terminal (pudete aduprà a Ctrl + Alt + T recombinazione di chjave) è in questu avemu da scrive u cumandimu seguitu:

sudo apt install -y wget apt-transport-https

Avà aghjustemu a chjave publica di l'applicazione cù:

sudo wget -O /usr/share/keyrings/riot-im-archive-keyring.gpg https://packages.riot.im/debian/riot-im-archive-keyring.gpg

Aghjustemu u repositoriu à u sistema:

echo "deb [signed-by=/usr/share/keyrings/riot-im-archive-keyring.gpg] https://packages.riot.im/debian/ default main" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/riot-im.list

Y procedemu à installà l'applicazione cù u cumandimu seguitu:

sudo apt install riot-desktop

È basta, pudemu cumincià à aduprà sta applicazione in u nostru sistema.


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Sianu the first to comment

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu. campi, nicissarii sò marcati cù *

*

*

  1. Responsabile di i dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopu di i dati: Cuntrolla SPAM, gestione di cumenti.
  3. Legitimazione: U vostru accunsentu
  4. Cumunicazione di i dati: I dati ùn seranu micca cumunicati à terzi, eccettu per obbligazione legale.
  5. Archiviazione di dati: Base di dati ospitata da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: In ogni mumentu pudete limità, recuperà è cancellà e vostre informazioni.