Cumu riparà u sistema di fugliale automaticamente cù fsck

tune2fs

Cù u tempu u costu di l'hardware diventa più bassu è a so capacità cresce, ma se qualcosa di impurtante chì purtemu nantu à i nostri urdinatori hè l'infurmazioni custantate quì, per e quali puderiamu dì guasi senza paura d'esse sbagliati chì u discu duru hè a parte chì duverebbe inchietacci u più. Sfortunatamente, questu ùn hè micca sempre uttenutu è parechji utilizatori lascianu a so salute à l'azardu, finu chì quandu qualcosa di male accade infine hè troppu tardi per rimpianti è documenti preziosi, immagini, video o ancu musica sò persi.

U prublema hè chì cù un pocu di travagliu pudemu lascià tuttu assai bè dispostu per chì u sistema si occupi verificà automaticamente u statutu di u nostru sistema di fugliale per determinà se tuttu hè in ordine, è questu in Linux u pudemu fà per mezu di un veteranu chì hà ancu assai da dà: u cumandamentu fsck. Benintesa, allora ogni distro hà u so modu di fà e cose, allora vedemu cumu configurallu in i distrosi più impurtanti.

In lu casu di Debian è i so derivati ​​(per esempiu Ubunto o Linux Mint, contemu nantu à u fugliale / etc / default / rcS, chì apremu per edità:

sudo gedit / etc / default / rcS

Dopu aghjustemu:

FSCKFIX = iè

In u casu di CentOS, per esempiu, e cose sò diverse è ci basemu nantu à u fugliale / etc / sysconfig / autofsck chì apremu ancu per edità (in u mo casu, cù Gedit):

sudo gedit / etc / sysconfig / autofsck

Dopu aghjunghjemu una linea in quellu file:

AUTOFSCK_DEF_CHECK = iè

Avà, quelli passi chì avemu indicatu in i paragrafi precedenti sò aduprati per quandu vulemu eseguite u verificatu aduprendu fsck à ogni startup di u sistema, è ancu se hè assai bonu pò piglià assai tempu se i nostri discu è partizioni sò assai grandi. Dunque, pudemu prufittà di i vantaghji offerti da un altru strumentu Linux chjamatu tune2fs, chì frà altre cose ci permette effettuà cuntrolli periodichi à u nostru sistema di fugliale per chì quessi sianu fatti di tantu in tantu ma micca à ogni iniziu di u nostru urdinatore.

Prima verificemu u statu di a cunfigurazione attuale, eseguendu:

sudo tune2fs -l / dev / sda1

Pudemu analizà ciò chì l'urdinatore mi dà quandu l'aghju eseguitu, è per questu duvemu esse attenti à alcuni di i parametri chì tune2fs guarda. Per esempiu, 'Statu di u sistema di fugliali', Chì cum'è vedemu in l'imagine superiore di questu post in u mo casu mi marca 'pulitu' è hè un bon principiu. Tuttavia, ùn vi lasci micca ingannà, è quì sottu vedemu altri parametri altrettantu impurtanti chì ùn sò micca cusì pusitivi.

Per esempiu 'Conte di monti', chì indica u parechje volte u nostru sistema di fugliale deve esse muntatu prima di verificà di novu è chì in u mo casu hè 270, un numeru assai altu, chì senza trascurà chì l'ultima volta chì fsck hè stata eseguita nantu à u mo sistema hè stata u 7 di maghju 2013. Un'altra hè quella di 'Verificate l'intervalu', chì indica u tempu massimu in mesi chì vulemu permette di passà senza eseguisce stu cuntrollu di integrità; s'ellu hè impostatu à 0 cum'è in u mo casu, ùn serà micca pigliatu in contu.

Se vulemu chì u verificatu esegue ogni sistema 30 inizia:

sudo tune2fs -c 30 / dev / sda1

Se vulemu passà un massimu di 3 mesi prima di rializà u cuntrollu:

sudo tune2fs -i 3m / dev / sda1

Ma se Linux differisce in qualcosa, hè in u fattu chì ci offre una mansa di opzioni, dunque à tuttu ciò chì pudemu aghjunghje pussibilità di realizà u cuntrollu di integrità di u nostru sistema di fugliale à u prossimu avviu di u sistema, vale à dì, a femu à dumanda è solu una volta.

Per questu eseguemu:

sudo touch / forcefsck

Cù questu creemu un fugliale vacante chjamatu forzafsck, chì serà situatu in u repertoriu radice è grazia à questu a prossima volta chì l'urdinatore hè iniziatu u sistema di fugliali serà verificatu cù fsck, è dopu questu fugliale serà eliminatu automaticamente per chì in successivi avviamenti ùn sia più eseguitu.

Cumu pudemu vede, in Linux e pussibilità sò sempre parechje è grazia à questu pudemu adattà sta funziunalità assai impurtante à i nostri bisogni, soprattuttu per u valore di tutte l'infurmazioni chì avemu nantu à i nostri discu duru. In questu modu pudemu eseguisce una verifica di integrità manualmente quandu sapemu chì ùn averemu micca bisognu di l'urdinatore è dunque ùn simu micca preoccupati di ciò chì pò piglià, o altrimenti fà lu in una basa pianificata ogni certu numeru di sistema si riavvia.


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

5 cumenti, lasciate i toi

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu. campi, nicissarii sò marcati cù *

*

*

  1. Responsabile di i dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopu di i dati: Cuntrolla SPAM, gestione di cumenti.
  3. Legitimazione: U vostru accunsentu
  4. Cumunicazione di i dati: I dati ùn seranu micca cumunicati à terzi, eccettu per obbligazione legale.
  5. Archiviazione di dati: Base di dati ospitata da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: In ogni mumentu pudete limità, recuperà è cancellà e vostre informazioni.

  1.   dumenicapv dijo

    Aghju scrittu sudo tune2fs -l / dev / sda1 in u terminal è u seguitu hè surtitu;
    domingopv @ pc1: ~ $ sudo tune2fs -l / dev / sda1
    [sudo] password per domingopv:
    tune2fs 1.42.9 (4-Feb-2014)
    tune2fs: Cattivu numeru magicu in super-bloccu mentre prova à apre / dev / sda1
    Impussibule di truvà un superblocu validu per u sistema di fugliali.
    domingopv @ pc1: ~ $
    Chì significa questu?

  2.   Ghjuvanni dijo

    Chì site entratu in un sistema operativu cum'è mè è avà ùn sò micca cumu esce da questu

  3.   HugoDes dijo

    quandu indicanu / dev / sda1 assumenu chì avete Linux installatu nantu à quella partizione.

    duvete prima verificà induve hè installatu u vostru Linux (pudete aduprà gparted) è piazzate a partizione curretta (esempiu / dev / sda7)

  4.   America dijo

    Saluti, hè 100% necessariu di smuntà u discu è sì hè cusì, cumu hè smuntatu è poi rimuntatu?
    Aghju 7 centos.

  5.   Jorge dijo

    Grazie. Saluti da Perillo (Oleiros) - A Coruña.