La nuova versione di Weston 8.0 arriva con miglioramenti per DRM

screenshot-wayland

È stata rilasciata una versione stabile di Weston 8.0 Composite Server, che sviluppa tecnologie che contribuiscono alla piena compatibilità del protocollo Wayland in Enlightenment, Gnome, KDE e altri ambienti utente.

Wayland consiste in un protocollo (in gran parte completo) e un'implementazione di riferimento chiamata Weston. Per il rendering, Weston può utilizzare OpenGL ES o il software (la libreria pixman). Attualmente i clienti sono limitati a OpenGL ES piuttosto che a OpenGL completo perché "libGL usa GLX e tutte le dipendenze di X". Il progetto sta anche sviluppando le versioni GTK + e Qt che rende Wayland invece di X.

Lo sviluppo di Weston si concentra sulla fornitura di una base di codice di alta qualità e di esempi funzionanti utilizzare Wayland in ambienti desktop e soluzioni embedded.

Cosa c'è di nuovo in Weston 8.0?

Con questa nuova versione, uno dei cambiamenti più significativi in ​​Weston 8.0 è che sL'efficienza dell'uso di meccanismi hardware DRM (Direct Rendering Manager) per manipolare le regioni di memoria utilizzate per memorizzare i componenti del framebuffer (piani hardware).

Il backend DRM utilizzato per organizzare l'output tramite DRM (Direct Rendering Manager), KMS (Impostazione modalità kernel) e sottosistemi del kernel evdev ha aggiunto il supporto per la tecnologia di protezione dalla copia per i contenuti video e audio HDCP, che Viene utilizzato per crittografare il segnale video trasmesso tramite DVI, DisplayPort, HDMI, GVIF o UDI.

Mentre dei cambiamenti in gl-renderer si dice che è stato aggiunto un blocco per catturare, condividere e fare screenshot delle aree in cui viene visualizzato il contenuto protetto da copia.

Il backend headless, utilizzato per il rendering senza schermo, ha ricevuto miglioramenti in questa versione, poiché è stato aggiunto il supporto per il disegno nel buffer utilizzando OpenGL (è stata aggiunta l'opzione "–use-gl"), che consente di ottenere uno schermo virtuale immagine in memoria che può essere trasferita a un client remoto.

Inoltre, sul backend in uscita tramite il sottosistema DRM, è stata aggiunta la possibilità di creare senza riferimento alla libreria GBM (Generic Buffer Manager) offerto da Mesa per controllare l'allocazione dei buffer di rendering. Invece dei formati GBM, i formati FourCC vengono utilizzati nel sottosistema DRM.

Inoltre per ridurre il carico di memoria su alcune GPU (quando possibile) ora in Weston 8.0 l'estensione viene utilizzata per impostazione predefinita EGL EGL_KHR_aggiornamento_parziale, cosa che permette di fare è aggiornare selettivamente il contenuto delle superfici, omettendo le zone in cui non ci sono state modifiche.

Delle altre modifiche menzionate nell'annuncio di Weston 8.0:

  • Framework migliorato per conservare i log di debug.
  • Aggiunto supporto per il formato XYUV in gl-renderer.
  • Il window manager xwm implementa il controllo sull'output delle modifiche alla superficie di Wayland durante il funzionamento di Xwayland, il che ha reso possibile eliminare gli artefatti durante la decorazione delle finestre delle applicazioni X11 lanciate in ambienti basati su Wayland.
  • Consumo di memoria ridotto durante la visualizzazione di uno sfondo del desktop omogeneo grazie all'uso di un buffer 1 × 1 per l'intera finestra.
  • Aggiunto il supporto per l'estensione weston-direct-display, che consente di organizzare il trasferimento del contenuto da dmabuf direttamente alla scheda video.

Come installare Weston 8.0 su Ubuntu e derivati?

Bene, per quelli di voi interessati a poter installare questa nuova versione di Weston, devono avere Wayland installato sul loro sistema.

Ora dobbiamo anche avere Meson, poiché come accennato nelle notizie di questa nuova versione di Weston 8.0, gli sviluppatori sono migrati a Meson.

Per installarlo, dobbiamo solo aprire un terminale e in esso digiteremo quanto segue:

pip3 install --user meson

Fatto questo, ora scaricheremo la nuova versione di Weston 7.0 con il seguente comando:

wget https://wayland.freedesktop.org/releases/weston-8.0.0.tar.xz

Decomprimiamo il contenuto con:

tar -xvf weston-8.0.0.tar.xz

Accediamo alla cartella creata con:

cd weston-8.0.0

Ed eseguiamo la compilazione e l'installazione con:

meson build/ --prefix=...

ninja -C build/ install

cd ..

Alla fine, si consiglia di riavviare il computer per iniziare con le modifiche nella nuova sessione utente.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.