Ho provato di nuovo Kubuntu e sono felice. Ti dico perché

Kubuntu resta

Diversi anni fa, tra il 2015 e il 2016, ho provato Kubuntu per la prima volta e da allora l'ho fatto più volte. Mi piaceva la sua interfaccia utente, ma c'era sempre qualcosa che andava storto e alla fine sono tornato su Ubuntu. Di recente ho scritto di KDE, Ho provato di nuovo Kubuntu e ho visto bug che non mi piacevano, ma una volta tornato su Ubuntu mi sono reso conto che uno di loro (problemi di download dei pacchetti) era diffuso da qualche ora. Con la sensazione che questa volta sarebbe andato tutto bene, l'ho reinstallato e sono felicissimo. Spiego le ragioni.

Ho scritto questo articolo nel mio tempo libero. In esso ti parlerò di tutto ciò che ho trovato da quando l'ho installato un paio di settimane fa. Tra gli argomenti o punti che vedrai di seguito ci saranno applicazioni, funzioni e un numero infinito di piccoli dettagli che mi hanno fatto innamorare del sapore di Ubuntu che utilizza il Ambiente grafico KDE Plasma. Uno di questi è semplicemente che funziona, cosa che, almeno nel mio caso, non è andata bene come adesso.

Kubuntu: veloce, fluido e bello

Kubuntu è bellissimo. Ogni volta che ho dovuto scriverne, KDE o Plasma mi è venuta voglia di installarlo. E l'ho fatto. E lo amo. La sua interfaccia è pulita, ben progettata, i suoi effetti sono attraenti senza essere troppo esagerati. Sembra buono. La cosa migliore è quella è una gioia da guardare mentre è fluido e, bussare al legno, costante. Tutto si adatta e nel «tutto» abbiamo molte opzioni, funzioni, suggerimenti ...

Perché Kubuntu lo è uno dei sistemi operativi più personalizzabili in circolazione. Non appena ho installato le ultime versioni di Ubuntu, avrei installato Retouching solo per poter spostare i pulsanti a sinistra senza imparare una riga di comando o fare molte ricerche. In Kubuntu questa è un'opzione che viene fornita di default. In effetti, è così personalizzabile che possiamo spostare solo uno dei pulsanti. Non mi negherai che va bene così.

Kubuntu non ha dock E dopo molti anni su Ubuntu o macOS, devi abituarti. Possono essere installati, ma ho deciso di mettere un piccolo pannello a sinistra che viene automaticamente nascosto per accedere a tutte le mie applicazioni preferite: Firefox, Dolphin, Spectacle, Cantata, Discover, i miei launcher ("Xkill" e tre per convertire le immagini) ... e tutto molto semplice. Puoi aggiungere scorciatoie alla barra in basso, ma non voglio che quella barra sia piena di accessi e applicazioni aperte.

Se non ti piace l'immagine di Kubuntu (eresia!), In Scopri che c'è una sezione dei componenti aggiuntivi. Tra questi complementi avremo temi, icone e altri. È chiaro che abbiamo questa possibilità praticamente in tutte le distribuzioni Linux ma, in questo senso, la cosa buona della versione KDE di Ubuntu sono i suggerimenti, che ci mettono tutto davanti.

Applicazioni interessanti

Cantata: come l'Amarok, ma pulita

Fino a poco tempo e se non sbaglio, il lettore incluso in Kubuntu era AmaroK. Ho già usato AmaroK quando ho iniziato a usare Linux e, provenendo da Windows dove c'era un programma molto completo e ordinato chiamato MediaMonkey, Ho visto tutto molto diverso e disordinato. C'erano molte informazioni sullo stesso schermo, anche se è vero che AmaroK è molto completo. Non ero un grande fan del software musicale Kubuntu, ma questo è cambiato con Cantante: il nuovo programma per ascoltare musica che include Kubuntu è molto semplice, quanto Rhythmbox, ma visivamente molto più attraente, come tutto in KDE. Nell'angolo in alto a destra abbiamo un pulsante che ha una “i” per informazioni, ci clicchiamo sopra e, voilà! Tutto per impostazione predefinita e senza toccare alcuna configurazione.

Possiamo configurare il file schermata delle informazioni per visualizzare la foto di gruppo sotto il testo, che è molto attraente. Ha la modalità oscura, ma l'ho disattivata perché ho attivato la modalità oscura generale che è al plasma (almeno nella v5.15.2).

anche ha due mini giocatori che apparirà facendo clic sull'icona «Riproduci» nel file vassoio o passando con il mouse sull'applicazione ridotta a icona nella barra. Sebbene non siano le più belle di quelle esistenti, servono per far avanzare il punto di riproduzione o per cambiare traccia. Se clicchiamo sulla puntina da disegno di quella che esce dal file vassoio rimarrà così per sempre. E tu sai cosa? In tutto il tempo che ho scritto questo articolo ho ascoltato musica e non ho sentito piccoli tagli come li ho sentiti con Ubuntu + Firefox + Rhythmbox.

Spettacolo: screenshot e suggerimenti

"

Questo spettacolo è uno spettacolo. Non è perché fa cose che altri strumenti non fanno, ma a causa del suo facilità d'uso e suggerimenti. Non appena si preme il pulsante "stampa schermo", apparirà, che non è diverso dalle altre applicazioni. Ciò che è diverso è ciò che abbiamo di seguito:

  • Noi di Configurare Possiamo modificare il nome con cui verrà salvata la cattura, l'estensione, la directory, utilizzare uno sfondo chiaro o ricordare l'area selezionata.
  • Noi di Strumenti Possiamo aprire la cartella in cui sono salvate le catture, stamparle o "Registra lo schermo". Quest'ultimo non fa parte di Spectacle, ma suggerirà di installare Peek per registrare una GIF di un'area specifica o SimpleScreenRecorder per registrare tutto ciò che accade sul nostro desktop in video.
  • Noi di Esportazione possiamo aprire l'acquisizione che abbiamo appena fatto in un altro programma. Questo mi va molto bene perché posso aprirlo direttamente in Shutter per aggiungere frecce o altri segni o in GIMP per aggiungere modifiche più complesse.
  • il pulsante salva originariamente diceva "Salva con nome" e l'ho modificato per salvarlo direttamente in JPG e salvarlo sul mio desktop con il nome "cattura".

Va notato che tutte le opzioni di cattura di Spectacle (finestra, rettangolo, ecc.) Appaiono in "Cerca" e che possiamo aggiungere il collegamento ai Preferiti.

KSysGuard - Monitor di sistema

KsysGuard

KSysGuard mostra qual è il processo principale

Come per il gestore delle partizioni di cui parlerò più avanti, devo menzionare KsysGuard perché ha un'immagine molto più pulita rispetto all'opzione GNOME. Inoltre, come puoi vedere contrassegnato dalla freccia, KSySGuard ci mostra un'icona nel processo principale di un programma, qualcosa che non ricordo essere in Ubuntu e che è molto utile se quello che vogliamo è chiudere un programma che abbiamo hanno rilevato che sta consumando molti mezzi. Rambox è un ottimo programma che ti consente di accedere a diversi servizi web di cui dispone per impostazione predefinita o di aggiungerne altri. Ho aggiunto due account Twitter Lite e Inoreader lì. Ma a volte pesa molto.

Gwenview: visualizzatore di immagini con opzioni interessanti

Gwenview

Gwenview

El Il visualizzatore di immagini Kubuntu è Gwenview. Come tutto in Plasma, è visivamente accattivante, ma quello che mi piace di più è che è molto più facile convertire le immagini in altri formati, ritagliarle o cambiarne le dimensioni. In questo momento non ricordo che il visualizzatore di immagini di Ubuntu abbia queste opzioni o, se lo fa, non sono così visibili. Questo è ciò che mi piace di più di Kubuntu: dopo anni di inutilizzo, tutto sembra a portata di mano o molto intuitivo.

Gestore delle partizioni KDE: GParted, ma più carino

Gestione delle partizioni di KDE

Gestione delle partizioni di KDE

Ho dovuto menzionarlo. Penso di ricordare che Ubuntu veniva fornito con GParted per impostazione predefinita ma, non so perché, o forse per sicurezza, non lo fa. Kubuntu ha pensato che fosse uno strumento importante, qualcosa su cui sono d'accordo, e ha incluso il suo GParted. È chiamato Gestione delle partizioni di KDE ed è più o meno lo stesso, ma con l'immagine raffinata di Plasma. Ed è che Kubuntu viene fornito con molte opzioni dopo l'installazione da zero.

KNotes: post-it su tutta la scrivania

KNotes

KNotes

En KNotes abbiamo un'applicazione perfetta per coloro che non hanno una buona memoria. Quante volte abbiamo visto un luogo di lavoro con un computer pieno di post-it bloccato sullo schermo? Per questo esiste un software come questo. Viene installato di default e possiamo creare note di diversi colori, caratteri, dimensioni e che uno o più siano nascosti o mostrati. Ci consentirà anche di configurare le notifiche in modo che una nota appaia sullo schermo come promemoria quando la indichiamo.

Dolphin: potente file manager ... con limitazioni

Delfino

Delfino

El Il file manager di Kubuntu è Dolphin. Ha molte più opzioni di Nautilus, ad esempio, tra le quali dobbiamo selezionare un file e trascinarlo in un altro punto, appare l'opzione Sposta, Copia o Collega. Devi abituarti a usarlo perché quando copio la mia musica dalla partizione di backup al disco rigido, ho spostato accidentalmente diverse cartelle. Questo è molto più produttivo, ma per andare avanti terremo premuto Ctrl per copiare o Maiusc per spostarci. L'opzione Sposta è molto utile, ad esempio, quando si eliminano file da unità rimovibili, non li inserisce nella cartella /.trash.

Sembra importante ricordare che il fatto che ci siano Le opzioni Sposta o Copia possono essere un problema se non le teniamo in considerazione. Ad esempio, se vogliamo trascinare un'immagine su un progetto GIMP dovremo premere Ctrl per farla copiare altrimenti non farà nulla.

Certo, ha un punto debole: Kubuntu ha deciso di aggiungere un po 'di sicurezza in modo da non commettere errori come quello che ho fatto di recente durante l'eliminazione della partizione EFI a causa di un problema che ho avuto durante l'installazione di Android-x86. Quello che hanno fatto è stato impedirci di utilizzare Dolphin come root, che a volte può ed è un problema. Se vogliamo più privilegi dovremo installare un altro gestore di finestre che lo consenta, come Nautilus (sudo nautilus). Questo accade anche nell'editor di testo di Kate.

Menu di avvio con tre diverse alternative

Il menu di avvio è un altro di quei punti con cui dovremo abituarci. Dopo anni con Unity e ora in GNOME, a inizio tradizionale Sembra strano, ma abbiamo tre opzioni disponibili:

  • Avvio applicazioni è ciò che viene fornito di default. In questa opzione possiamo vedere i preferiti non appena clicchiamo sul menu di avvio ea destra, Applicazioni, Attrezzatura, Cronologia ed Esci.
  • Menu dell'applicazione È un menu più classico che ricorda MATE o Windows XP / 95. In esso vedremo i preferiti a sinistra e i menu a discesa a destra.
  • Dashboard dell'applicazione è la cosa più vicina all'opzione che c'è in Ubuntu.

Armadietto

Questa è una delle funzioni che mi piace di più e che non so se sia disponibile in altre versioni di Ubuntu. È un all-in-one per la ricerca, il calcolo e altre attività. Permette non solo di cercare nel nostro PC, ma anche di cercare sul web. Se lo combiniamo con DuckDuckGo, la produttività si moltiplicherà per molti numeri interi.

Armadietto

Armadietto

Accederemo KRunner premendo Alt + Spazio o Alt + F2 (nel mio caso funziona solo la prima opzione). Una piccola casella per l'inserimento del testo apparirà in alto al centro dello schermo. Per scoprire tutto quello che possiamo fare, apriremo «Scorciatoie web» e daremo un'occhiata. Ad esempio, se mettiamo «1 + 1» direttamente, ci metterà «2». Se mettiamo "dd hello" cercherà "hello" in DuckDuckGo. Se facciamo lo stesso con "gg" cercheremo su Google. Ma come utente di DuckDuckGo devo solo ricordare "dd": se voglio cercare un video di YouTube digiterò "dd! Yt search", dove "search" è ciò che voglio cercare e "dd" lo farà chiedimi di usare DuckDuckGo, "! Yt» Dirai a DuckDuckGo di cercare su YouTube e noi cercheremo direttamente sul servizio video di Google.

I ! bangs di DuckDuckGo sono un motivo preciso per utilizzare il cercatore di anatre. È semplice come se volessimo usare sempre Google dovremo abituarci ad aggiungere "! G" senza le virgolette davanti, dietro o anche nel mezzo di una ricerca. La cosa buona è imparare altri colpi come:

  • ! yt per YoyTube
  • ! g per google.
  • ! gi per Google Immagini.
  • ! password X, dove "x" è il numero di lettere che vogliamo, per generare una password casuale.
  • ! rae viene utilizzato per definire le parole. Dovrebbe farlo da solo, ma non funziona per me.
  • e così centinaia di opzioni.

Elementi grafici o widget

Elementi grafici in Kubuntu

Elementi grafici in Kubuntu

Li chiamano Elementi grafici quando dobbiamo aggiungerli, ma li conosciamo tutti come "widget". Di default ne abbiamo alcuni interessanti, come l'orologio, l'orologio, le scorciatoie (come la calcolatrice o il calendario) o le informazioni dal monitor di sistema, cioè la memoria che è occupata. Personalmente mi piace avere un'interfaccia pulita, ma so che questa è una caratteristica che piacerà a molti utenti, motivo per cui ne parlo.

Ci sono altri widget da scaricare su Discover.

Quello che non mi piace

Cambiamenti di cose su cui contavo

Ma non tutto è perfetto. A volte è difficile apportare modifiche e, ad esempio, Per impostazione predefinita, non possiamo avviare il Terminale (Konsole) con la scorciatoia Ctrl + Alt + T perché è assegnato a "Nuova attività". Poiché è qualcosa che non ho mai usato (la nuova scorciatoia per le attività), sono andato in Preferenze / Scorciatoie / Clic destro / Nuovo / Scorciatoia globale / Ordine o URL, dove ho aggiunto un commento, una combinazione di tasti e ho configurato il comando «konsole »Nella terza scheda. Sì, puoi, ma devi aggiungerlo. Quindi ho anche aggiunto l'opzione per terminare le applicazioni, ecco perché l'ho barrata sopra.

Una cosa che mi è piaciuta di Ubuntu 18.10 è stata la Luce notturna, cioè di notte cambia il colore dello schermo, eliminando i toni del blu in modo che il nostro corpo "capisca" che si sta facendo buio, inizi a rilassarsi e dormiamo meglio e di più presto. Questo non è su Kubuntu, quindi devo tirare RedShift. Non è configurabile e poco affidabile, ma possiamo sempre attivarlo manualmente.

Posso vivere con quello

AGGIORNATO: Come Night Vampire e newbie commentano nei commenti, può essere modificato dalle impostazioni.

NON SO se mi piace così sembra Kubuntu non parte mai da zero, cioè, anche se riavviamo, riaprirà tutti i programmi che avevamo aperto quando rientrerà. Questo può creare un po 'di confusione se, ad esempio, abbiamo lasciato KTorrent aperto nel vassoio, non vediamo l'icona, iniziamo e quando entriamo lo vediamo sullo schermo. Ho esaminato le impostazioni per vedere se l'opzione per iniziare con il sistema è stata attivata, ma no. Poi mi sono ricordato che Kubuntu torna dov'era ogni volta che lo accendo.

Anche se una volta dentro la sensazione è liscio, richiede molto tempo per l'avvio e lo spegnimento. Penso che tutto sia migliorato aggiornando Plasma alla sua ultima versione, ma è ancora lento in questo senso. In ogni caso, preferisco la lentezza in quei momenti alla perdita di fluidità una volta avviato il sistema.

Mettere tutto su una scala Kubuntu rimane sul mio PC e non come quello che è successo nella foto di intestazione che ha motivato centinaia di meme. E ti ho convinto a usare questo fantastico sistema operativo?

Sito ufficiale.


27 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Enrico di Diego suddetto

    Con Piqué lì, è sicuro che andrà. XD

    1.    Pablino suddetto

      jajajajajajajjajaja Lo dico già alla fine, che questo rimane e non come nella foto 😉

      Saluti.

      1.    malcarat suddetto

        Ti dico…. 🙂
        La mia curiosità mi ha stuzzicato, ho installato Kubunto e ho installato Dropbox che arriva già "di fabbrica" ​​nell'installer dell'applicazione e lo faccio funzionare senza problemi. 🙂

        1.    Pablino suddetto

          Ciao Malcrat. Intendi Discover (il centro software)? È anche molto completo. Probabilmente è la versione del pacchetto snap. Ti consiglio anche di seguire il nostro tutorial per includere i pacchetti Flathub Flatpak. Ad esempio, Pulseeffets non è come snap e quando lo installa mette molte dipendenze su di esso. L'ho cercato dopo aver installato Flatpak e se lo era. Sono ancora più possibilità.

          Saluti.

  2.   malcarat suddetto

    Hai installato Dropbox, funziona?

    1.    Pablino suddetto

      Ciao Malcrat. Non l'ho provato e non potrò provarlo fino a martedì.

      Saluti.

    2.    Servizi tecnologici DigitOptic suddetto

      Uso KDE-Neon 18.04 (simile a Kubuntu ma più moderno al plasma) e funziona alla grande !!!

  3.   Immagine segnaposto Jose Francisco Barrantes suddetto

    Coincidenza. . . Ieri oggi ) ?????? Ho finito di installarlo quasi all'1: 00 AM ~ CR il mio gusto preferito di Linux !!! ???

  4.   Efesto Mefisto suddetto

    Beh, non ho avuto problemi con il mio fedora, è più la versione 28, so che è qualcosa di vecchio, mi è servito per tutto, non ho avuto crash e se ce l'ho con kde è per questo che ho metti su.

    1.    Pablino suddetto

      Ciao, Efesto. Di solito parlo del mio laptop, il che causa problemi. In effetti, l'ho lasciato allo zio di un amico di computer per mettere Windows legale e averlo per ogni evenienza, o forse lo venderò. Ne ho acquistato un altro da un altro marchio che ha già funzionato bene per me in passato. Quando l'ho provato 3-4 anni fa, il plasma non andava bene per me, e a questo abbiamo dovuto aggiungere il problema del wifi che avevo con tutte le versioni di Linux. Ma in questi ultimi giorni l'ho provato a fondo e me ne sono innamorato. Non cambio più. Tutto ciò che proverai ora sarà su LiveUSB o Virtualbox.

      Saluti.

  5.   novizio suddetto

    Per riparare kubuntu che non si avvia da zero, controlla le impostazioni di avvio e spegnimento nelle preferenze di sistema di kubuntu.

  6.   Ciao Zun suddetto

    Amo Kubuntu, lo uso da molto tempo…. soprattutto per la trasmissione da quando OBS è entrato nel mondo di Linux, tutto ciò è stato un amore!

  7.   Mario Zamora Madrid suddetto

    Dovresti provare Manjaro KDE, mi sembra che abbia cose molto più raffinate ed è Rolling Release

  8.   Francisco Javier Castillo Diaz suddetto

    Bene, preferisco xubuntu, che è più semplice, ma è fantastico

  9.   Andreale Dicam suddetto

    Kubuntu è uno dei rari casi che esistono all'interno dell'ecosistema KDE perché rispettando personalmente opinioni contrastanti, dovrebbe essere assorbito da KDE Neon, infatti, entrambi appartengono alla stessa azienda BlueSystems. L'unica cosa riscattabile di Kubuntu è la sua versione LTS che offre la versione Plasma LTS (attualmente 5.12) perfetta per le workstation aziendali. Altrimenti, è totalmente sostituito e sostituito da KDE Neon.

    KDE Neon è il repository ufficiale di KDE® e K Desktop Environment® (modello di sviluppo Rolling Release) ed è combinato con i repository LTS di Ubuntu (modello di sviluppo Point Release), essendo un colossale risultato ingegneristico poiché questi due modelli sono diametralmente opposti e li sincronizzano richiede molto lavoro ed esperienza a causa dell'incompatibilità della dipendenza latente. Il risultato, una distribuzione molto stabile e con le ultime novità in Plasma. Questo concetto sconfigge su tutti i lati quanto provato dalle versioni non LTS di Kubuntu che costringono a installare il repository Kubuntu Backports per cercare di abbinarlo, ma il repository Neon è decisamente più completo e integrato.

    BlueSystems dovrebbe offrire un'unica distribuzione che offre ai suoi utenti la versione Plasma LTS (Kubuntu) e la versione Plasma Rolling Release (KDE Neon). È chiaro che non può farlo sotto l'appartenenza a "Kubuntu" in quanto è di proprietà di Canonical, inoltre i rapporti tra le due società non erano in buoni rapporti dopo che BlueSystems ha deciso di coinvolgere diversi sviluppatori in prima linea per lavorare con loro, incluso Jonathan Riddell il collaboratore di codice più importante nella storia di Ubuntu e attuale leader di KDE Neon, dopo che Canonical ha voltato le spalle a Kubuntu. La soluzione è utilizzare il marchio KDE Neon. Sicuramente ci deve essere qualche condizione finanziaria che impedisce a BlueSystems di assumere il controllo definitivo della versione KDE Plasma e di fondere le due citate.

  10.   Josu Mogollon suddetto

    Carlos Caguana: v hahaha

  11.   Giovanni Baker Silva Moncaleano suddetto

    E come stanno andando Kubuntu vs Ubuntu?

    1.    Pablino suddetto

      Ciao John.

      Buf, in che modo? Ti direi che Kubuntu supera Ubuntu in tutto, tranne nella compatibilità che può causare piccoli problemi su un PC. Plasma offre molto e tra quello che offre potresti trovare qualche errore. Questo è quello che mi stava succedendo sul mio laptop, ma l'hanno risolto.

      Riassumerei dicendo che Ubuntu è più affidabile, ma Kubuntu è più leggero, più personalizzabile e bello. Se puoi, crea una LiveUSB e, un giorno puoi, usala per diverse ore verificando che funzioni per te e che tutto ciò di cui hai bisogno funzioni SENZA PROBLEMI e sul TUO PC.

      Saluti.

  12.   yoxfce suddetto

    Beh, no, non mi convinci a installarlo, ogni volta che ho provato il plasma me ne sono sbarazzato correndo, lo vedo solo carino, ma né funzionale né semplice. Più semplice di un clic su un'icona e in esecuzione non c'è nulla, xfce con le tue icone nel pannello in stile wimdows e il gioco è fatto, un solo clic e si apre, tutto il resto vedo complicazioni, se vuoi semplicità, efficacia, super stabilità e leggerezza di piuma xfce, se vuoi complicarti la vita perché ti piace kde.

  13.   Jose Gonzalez suddetto

    C'è del video nel tuo clickbait xD

  14.   Cristiano Echeverry suddetto

    Ho provato a passare a KDE più volte, ma è lento sul mio computer, non sono riuscito ad abituarmi allo store di Discover, utilizzo i servizi di Google e non ho potuto sincronizzare i contatti e il calendario nelle applicazioni predefinite.

    Mi sembra che abbia un ambiente bello, potente e personalizzabile, ma continuerò a restare con GNOME.

  15.   Vampiro notturno suddetto

    Pablinux, in modo che i programmi che hai aperto non vengano riaperti ogni volta che accedi, devi andare nella sezione "Avvio e arresto" e lì nella sezione "Sessione desktop" (Avvio e fine sessione dal desktop) In nella casella "Al momento del login", scegli l'opzione "Inizia con una sessione vuota". In questo modo non ripristinerà più i programmi che avevi aperto.

    1.    Pablino suddetto

      Ciao, vampiro notturno. Lo farò quando avrò il mio nuovo PC e installerò Kubuntu su di esso. Hai molte opzioni e la verità è che non avevo considerato che questo potesse essere cambiato. Modifico il post 😉

      Saluti.

      1.    novizio suddetto

        Penso che qualcosa di simile ho commentato 2 giorni fa 🙁

        1.    Pablino suddetto

          Ciao, novellino. Beh, non l'ho visto. Ti aggiungo al post. Grazie anche a te ?

          Saluti.

  16.   Nacho suddetto

    Ciao
    Grazie per aver portato la conoscenza al mondo.
    In particolare, utilizzo Kubuntu da un decennio. Sto installando versioni e aggiornamenti e nonostante alcuni problemi che sono sorti, come con altre distribuzioni, continuo con Kubuntu.
    Consiglio vivamente digikam.
    A proposito ... non solo DropBox funziona, ma anche Mega.

    Salu2
    Nacho

  17.   spettacolo suddetto

    È incredibile leggere commenti basati sull'ignoranza e sui gusti personali (ad alcuni piacciono le donne, altri gli uomini ... e molti altri nel mezzo). E il buon articolo ... non sai come configurare lo spegnimento o "cosa non mi piace" perché non sai come aprire il terminale ... è troppo. Penso che per fare una cosa del genere il minimo sia mettere una panchina, un confronto, ecc.