Alcuni editor audio per Linux

Citiamo alcuni editor audio per Linux


Su Ubunlog solitamente creiamo elenchi compilando vari titoli software selezionati dall'enorme gamma di opzioni disponibili. È vero che alcuni settori sono sovraffollati mentre in altri la mancanza è scoraggiante. Questa volta parleremo di alcuni editor audio per Linux.

Il mio collega Pablinux, che ne sa più di me sull'argomento, pensare che Non esistono alternative a livello di soluzioni proprietarie. Da non professionista posso solo dire che, per le mie limitate esigenze, una qualsiasi di queste alternative è sufficiente.

Alcuni editor audio per Linux

Sebbene in teoria la differenza tra un editor audio e una workstation audio sia chiara, in pratica l'uso dell'uno o dell'altro termine sembra una scelta dello sviluppatore.. Sulla carta, un editor audio dovrebbe limitarsi solo a tagliare e incollare i suoni, mentre la stazione consente anche di registrare, elaborare, mixare e inserire effetti. In questo post utilizzeremo la definizione scelta dai suoi creatori per ciascuna applicazione.

La storia dell'elaborazione audio del computer deve essere fatta risalire alla fine degli anni '70, quando fu sviluppato un programma che doveva essere collegato a un oscilloscopio per vedere la forma dell'onda. Questo programma può modificare il suono memorizzato sul disco rigido e aggiungere alcuni effetti.

Con l'arrivo del Mac, nel 1986, apparve Soundedit, che sembra essere il primo ad utilizzare un'interfaccia grafica. Questa applicazione ha registrato, modificato, elaborato e riprodotto il suono digitale

Gli utenti Linux dovettero aspettare fino al 1999 quando venne rilasciato il programma che oggi conosciamo come Audacity.

È il più conosciuto tra gli editor audio open source ed è disponibile per Windows, Linux e Mac.

Attualmente fa parte di Muse Group, una società che sviluppa diversi prodotti per la produzione musicale, anche se il programma può essere scaricato gratuitamente e senza aggiunte da il web del progetto. Le distribuzioni Linux solitamente lo includono nei repository.

Alcune caratteristiche di Audacity sono:

  • Multitraccia.
  • Consente di registrare audio da diverse fonti.
  • Importa file audio e audio da video.
  • Generatore di rumore.
  • Generatore di ritmo.
  • Taglia e incolla file.
  • Eliminazione del rumore.
  • Manuale completo

mhWaveModifica

Questa applicazione che può essere trovata nei repository o in il negozio di Flathub, vanta un'efficiente gestione della memoria durante la modifica, il taglio o l'incollaggio dei file. Alcune delle sue caratteristiche sono:

  • Riproduzione a velocità diverse.
  • Riproduzione del campione.
  • Selezione di parte di file utilizzando il mouse.
  • Sostituzione automatica delle parti selezionate tramite silenzio.
  • Supporto per effetti LADSPA
  • Regola di volume.
  • Conversione da stereo a mono e viceversa.
L'editor audio tenacia

L'editor audio Tenacity è nato dai disaccordi tra gli sviluppatori della comunità con il percorso seguito da Audacity. Il nome del nuovo progetto deriva da un voto su 4chan.

Tenacia

Quando Muse ha rilevato Audacity, non ha avuto idea migliore che includere uno strumento di monitoraggio (una pratica comune nell'industria del software). Potrebbe essere disabilitato e infatti le versioni incluse nei repository vengono compilate senza quello strumento. Ma, in caso di dubbio, alcuni sviluppatori della comunità hanno deciso di separarsi e creare un fork. Così è nata Tenacia.

Disponibile per Windows e Linux (repository e Flathub) questo editor ha le seguenti funzionalità:

  • Registrazione da dispositivi reali e virtuali.
  • Esporta e importa tutti i formati supportati da FFmpeg.
  • Supporto per audio flottante a 32 bit (questo formato offre una gamma dinamica più ampia, consentendo di catturare suoni molto alti e molto bassi senza distorsioni o perdita di qualità)
  • Supporto plug-in
  • Consente la creazione di script in alcuni dei linguaggi di programmazione open source più comuni.
  • Editor multitraccia.
  • Supporta l'uso con tastiera e lettore di schermo.
  • Strumento per l'elaborazione del segnale.
  • Manuale.

Naturalmente con questa mini lista non siamo affatto vicini ad esaurire i titoli disponibili per Linux e non mancheranno le occasioni per completarla.


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.