Come creare macchine virtuali in VMWare Workstation 11

vmware workstation ubuntu

Di recente abbiamo visto i passaggi necessari per l'installazione VMWare Workstation 11 su Ubuntu 14.10e una volta terminato questo processo, segue il potere di iniziare a usarlo. Qualcosa che non sia troppo complicato, anche se in realtà richiede la conoscenza di alcuni passaggi per garantire che il risultato finale sia come previsto, cioè possiamo avere immagini virtualidi diversi sistemi operativi in ​​esecuzione sui nostri computer.

In questo post lo mostreremo come creare una macchina virtuale in VMware Workstation 11, qualcosa che sarebbe la logica continuazione del post precedente in cui abbiamo terminato con l'installazione. Ora che lo abbiamo nella nostra squadra, quindi, dobbiamo semplicemente ricominciare Ubuntu Dash, per il quale scriviamo solo "vmware" nel campo di testo del motore di ricerca che ci offre lo strumento di ricerca Canonical.

una volta VMware Workstation è iniziato, andiamo alla scheda 'Casa' e clicchiamo sul pulsante "Crea nuova macchina virtuale", dopodiché avremo la possibilità di utilizzare la procedura guidata (che consiglierà i passaggi più semplici per il nostro scopo) selezionando le opzioni "consigliate". In caso di sapere molto bene cosa stiamo facendo, abbiamo sempre la possibilità di utilizzare l'opzione contrassegnata come "avanzata", anche se questa dovrebbe essere una guida per coloro che hanno bisogno di aiuto, quindi andremo con ciò che è raccomandato.

Selezioniamo 'Tipico' dire VMware che abbiamo bisogno di una macchina virtuale senza troppe specifiche avanzate ma piuttosto qualcosa di semplice e per farlo funzionare il prima possibile. Facciamo clic su 'Il prossimo' e la prossima cosa di cui avremo bisogno è specifica il percorso dell'immagine ISO che useremo come base per il nostro compito, per il quale indichiamo qual è il file (che generalmente corrisponde a un Live CD della nostra distribuzione preferita o che vogliamo testare.

Di nuovo clicchiamo su 'Il prossimo' e ora selezioneremo il sistema operativo guest, che nel nostro caso è Linux da quando ho deciso usa una ISO di Linux Mint. Un altro clic su 'Avanti', ora per essere portati nella schermata in cui stabiliamo la posizione del file che contiene il nostro macchina virtualee il nome che avrà. Quale potrebbe essere quello che ci viene in mente, e nel mio caso ho messo "Linux-Mint-17".

Facciamo clic su 'Il prossimo' e da allora arriva un passo importante specifichiamo l'hardware che avrà la nostra macchina virtuale, qualcosa su cui dovremo fare clic "Personalizza hardware". Avremo davanti a noi la finestra di "Impostazioni macchina virtuale" in cui possiamo indicare quanti processori avremo a disposizione, quanta memoria RAM, il tipo di adattatore di rete, la scheda grafica e la scheda audio, il tipo di schermo e altro.

Facciamo clic su 'Vicino' e -dopo aver selezionato la casella di controllo accanto a "Accendi automaticamente questa macchina virtuale dopo la creazione"- e 'Finire'e avremo già creato la nostra macchina virtuale in VMware Workstation. Adesso possiamo iniziare a testarla, approfittando del fatto che con i passaggi appena indicati abbiamo stabilito che l'immagine si avvia automaticamente dopo che è stata creata.

Come possiamo vedere, i passaggi sono pochi e molto semplici, e come in tutti i casi ci sarà chi predilige questo strumento di virtualizzazione o quelli che optano per altri come VirtualBox, Parallels (è a pagamento) o QUEMU tra gli altri.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Carlos suddetto

    Impossibile aprire / dev / vmmon: il file o la directory non esiste.
    Assicurati che il modulo del kernel `vmmon 'sia caricato.

    Come posso risolvere questo? Saluti e grazie