Come installare ed eseguire Photoshop CC su Ubuntu

Photoshop Linux

Photoshop È ancora oggi il leader indiscusso nei programmi di fotoritocco. È stato ufficialmente esportato su più sistemi operativi ma, ancora oggi, Linux non è uno di questi. Questo ha una soluzione facile grazie a strumenti come PlayOnLinux, che ci consentono di eseguire i programmi della piattaforma Windows in modo nativo all'interno di un ambiente Linux.

Se il riavvio del computer per avviare un ambiente Windows o l'esecuzione del programma in un ambiente virtualizzato non sono soluzioni che ti soddisfano, questa guida ti insegnerà come installare ed eseguire Photoshop CC su Ubuntu.

L'ambiente di runtime in cui vengono eseguiti i seguenti passaggi è MATE, che non dovrebbe differire da altri per quanto riguarda il contenuto ma solo l'aspetto grafico. Cosa c'è di più, la versione di Photoshop CC su cui lavoriamo è la versione a 32 bit del 2014, poiché quello apparso nel 2015 non è ancora compatibile con Linux. Poiché Adobe ha rimosso la versione precedente dal suo sito Web, dovresti cercarla se non ne hai una precedente su cui lavorare.

Installazione di Adobe Photoshop CC

Il primo passo che dobbiamo compiere è installare lo strumento PlayOnLinux. Possiamo farlo tramite il software manager del nostro sistema (Ubuntu Software Center) o tramite il tuo pagina web dove l'intero processo di installazione è descritto manualmente.

Successivamente eseguiremo l'applicazione PlayOnLinux e selezioneremo la versione Wine dal menu strumenti. Dovremo scegliere la versione di Vino 1.7.41-PhotoshopPennelli e quindi installalo.

Una volta completato il processo, torneremo alla finestra principale di PlayOnLinux e faremo clic sul pulsante Installa> Installa un programma non in elenco (trovato nell'angolo sinistro).

Quindi nella schermata successiva, lo faremo fare clic sul pulsante Avanti e sceglieremo l'opzione Installa un programma in una nuova unità virtuale.

Il passo successivo è assegnare un nome all'applicazione Photoshop CC, che nel nostro caso è PhotoshopCC.

Quindi, assicurati di utilizzare una versione di Wine diversa dalla versione di sistema, configurala e installa le librerie necessarie.

Nella nostra guida selezioneremo la versione Wine "1.7.41-PhotoshopBrushes" (Se non compare nell'elenco, torna ai passaggi precedenti e installalo).

La finestra successiva ti permetterà di selezionare il file Versione a 32 bit che verrà eseguito in ambiente Windows. Assicurati di selezionare Windows 7 e non Windows XP, che è l'opzione contrassegnata per impostazione predefinita.

Segue il passaggio più complesso (se può essere considerato come tale), poiché coinvolge seleziona le librerie che vogliamo includere affinché Photoshop CC funzioni correttamente. Selezioneremo le caselle che fanno riferimento alle seguenti librerie:

  1. POL_Install_atmlib
  2. POL_Install_corefonts
  3. POL_Install_FontsSmoothRGB
  4. POL_Install_gdiplus
  5. POL_Install_msxml3
  6. POL_Install_msxml6
  7. POL_Install_tahoma2
  8. POL_Install_vcrun2008
  9. POL_Install_vcrun2010
  10. POL_Install_vcrun2012

Fatto ciò, faremo clic sul pulsante Avanti. Allora dovremo vai alla posizione in cui si trova il nostro programma di installazione di Photoshop CC e inizia la sua esecuzione.

Esecuzione di Photoshop CC

Una volta terminata l'installazione di Photoshop CC, in caso contrario procediamo registra la nostra copia del programma eseguiremo una versione di prova di 30 giorni. In questo caso sarà necessario quello disconnettiamo la rete di computer per continuare. Faremo clic su Iscriviti e aspetteremo che il sistema restituisca un messaggio di errore, a quel punto procederemo con la pressione Registrati più tardi.

Alcuni utenti noteranno che la barra di installazione scompare prima che ne raggiungano la fine e invece un file Messaggio di errore. Non dovresti preoccuparti di questa situazione poiché il programma continua a essere eseguito in background. Quindi, resta ancora qualche minuto attento al processo e fai clic sul pulsante Avanti.

Infine, puoi assegnare un collegamento in PlayOnLinux per Photoshop CC che creerà automaticamente un'icona sul desktop.

Un'ultima nota dell'autore, se c'è qualche strumento come l'utilità Liquidare non funziona per te correttamente, vai a Priferimenti> Performance e deseleziona l'opzione "Usa il processore grafico".

 

fonte: L'arte di raggiungere un successo rivoluzionario.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

6 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Abisal Ilustra Edita suddetto

    Alcuni anni fa ero frustrato cercando di installare la suite Adobe su Ubuntu, quindi sono stato costretto a usare Gimp, Scribus ... e programmi simili, ora non sarei tornato ad Adobe.

    1.    Diego Martinez Diaz suddetto

      Aspetta gimp!

    2.    Luis Allamilla suddetto

      Non sai niente Diego Martinez Diaz ... Photoshop o morirò

  2.   rafa suddetto

    Adobe Air non è più compatibile per Linux, ho una licenza Adobe a pagamento ma quando provo a scaricare Photoshop mi dice che "il sistema non soddisfa i requisiti minimi"

    Peccato che ogni volta che ci rendono più difficile accedere a questi programmi da qui

  3.   Rafa suddetto

    Avere opzioni come Gimp o Krita e infinite alternative gratuite ... perché innamorarsi delle reti Adobe e del loro disprezzo, sovvenzionato da Microsoft, verso gli utenti Gnu / Linux? Ho lavorato professionalmente dagli anni '90 su questioni di audiovisivo e grafica e ho lavorato per molti anni con strumenti adobe, oggi quasi tutto quello che faccio in GNU / Linux, dove Blender funziona meglio che in Windows, dove anche Maya è molto più stabile veloce, anche se questo non è gratuito, dove con Gimp, Krita e alcune altre alternative come natron e kdenlive posso lavorare perfettamente ... quello che mi fa risparmiare ogni anno in licenze mi dà di rinnovare la mia macchina. Eternamente grato all'opensource a cui da qualche anno faccio donazioni per favorire lo sviluppo, non voglio nemmeno vedere il logo di adobe, mi fa venire la nausea ... e il suo omaggio a Microsoft, che come sappiamo è uno dei maggiori azionisti di Apple, mi fa schifo ... fanculo.

    1.    Juan Carlos Herrera Blandon suddetto

      Grazie mille per questa motivazione, la verità mi fa arrabbiare nel vedere che aziende grandi come Microsoft approfittano del potere di fare ciò che vogliono con le persone, ecco perché sto imparando a usare il sistema operativo Linux in questo caso Manjaro e Ubuntu, due diversi repository ma vado a vedere quale preferisco. Saluti