GNOME migliora alcune estensioni e Amberol, tra le altre nuove funzionalità

Amberol su GNOME 42 e Ubuntu 22.04

Come ci hanno abituato i due desktop più utilizzati in Linux, è il fine settimana e sia KDE che GNOME hanno pubblicato un articolo sulle novità introdotte. GNOME rende tutto più ordinato e parla poco del futuro, più di ciò che è già successo e tutto, compreso il design, sembra un po' più ordinato. Anche se per essere onesti, ciò che KDE pubblica è più un blog personale che qualcosa di ufficiale sul progetto.

Ma questo articolo non riguarda il confronto delle scrivanie, ma il notizie che hanno introdotto questa settimana in GNOME. In generale, non ce n'è nessuno che si distingue davvero, sebbene menzionino miglioramenti in alcune estensioni della shell GNOME o in applicazioni di terze parti o cerchie come Amberol.

Questa settimana in GNOME

  • GLib ha introdotto le nuove funzioni g_idle_add_once() y g_timeout_add_once(), che semplificano l'immissione di chiamate in una finestra o un timeout una tantum. Inoltre, per migliorare i processi automatici, è arrivato GPtrArray.
  • Archivos, meglio noto come Nautilus, ha in programma di introdurre importanti cambiamenti nel port basato su GTK4. Anche l'esperienza per gli utenti del mouse è stata migliorata senza ostacolare i futuri miglioramenti per gli utenti touch. Come nuova funzionalità, ora puoi utilizzare il pulsante centrale per aprire più file selezionati contemporaneamente.
  • Workbench ora supporta l'anteprima di modelli e segnali, oltre a riconvertirli tra XML e Blueprint.
  • È arrivata l'ulteriore 1.3.0, e tra le sue novità c'è la possibilità di auto-salvataggio e ripristino automatico dopo uno spegnimento inappropriato. In alternativa, le attività possono essere aggiunte manualmente e i loro nomi possono essere modificati per interi gruppi.
  • ambrato Risolti diversi bug, tra cui una nuova icona e modifiche allo stile di elementi come la forma d'onda, il controllo del volume e la barra di avanzamento del caricamento.
  • Estensioni della shell di GNOME:
    • Sono stati aggiunti un effetto colore e un effetto rumore, che possono aiutare a rendere più leggibile la sfocatura e prevenire la formazione di bande di colore su schermi a bassa risoluzione.
    • Molte delle preferenze interne sono state modificate.
    • Sono state aggiunte traduzioni in diverse lingue, tra cui francese, cinese, italiano, spagnolo, norvegese e arabo.

E questo è stato tutta questa settimana in GNOME


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.