Come installare manualmente i pacchetti in Ubuntu

Come installare manualmente i pacchetti in Ubuntu

Da tempo parliamo di come installare i pacchetti e programmi tramite repository, pacchetti deb, da pacchetti rpm, da PPA o semplicemente tramite programmi come Synaptic o Ubuntu Software Center, ma non abbiamo parlato di come installare un programma tramite il suo codice sorgente. Questa installazione è molto disordinata, ma è anche la più soddisfacente poiché, come regola generale, è quella che si adatta meglio al nostro sistema operativo, alla nostra macchina. Per eseguire questa installazione, tutto ciò che dobbiamo fare è scaricare un pacchetto compresso che è quasi sempre del tipo tar.gz o gz, qual è quello che ha il codice del programma e da qui compila i file.

Di quali programmi ho bisogno per installare manualmente i pacchetti?

Paradossalmente, Ubuntu, come altri sistemi basati su Debian, non ha tutto installato i programmi necessari per la compilazione. Il pacchetto che includeva la maggior parte degli strumenti non è installato di serie, quindi è necessario installarlo manualmente. Bene, per compilare un pacchetto da soli avremo bisogno di farlo nel terminale:

sudo apt-get install build-essential automake make cmake fakeroot checkinstall dpatch patchutils autotools-dev debhelper quilt xutils lintian dh-make libtool autoconf git-core

Questo farà sì che Ubuntu installi quasi tutti i programmi necessari per poter compilare il codice e, per estensione, per poter installare manualmente i pacchetti.

Come compiliamo noi stessi un programma?

Dopo aver eseguito i passaggi precedenti, apriamo un terminale e andiamo alla cartella del codice sorgente. La prima cosa che dovremo fare è vedere il file «INSTALLARE»Che quasi tutti i programmi portano, alcuni lo fanno«Leggimi«. Come regola generale, per compilare dovremo scrivere quanto segue

. / Configure

make

make install

./nome del programma

rendere pulito

Sebbene, nel file Leggimi o INSTALL I pacchetti necessari e come installare il programma verranno descritti in dettaglio. Li comando io ./configure e make sono responsabili della configurazione e della creazione del pacchetto del programma. Il comando make install installa ciò che è stato creato e con ./ eseguiamo il programma. Quindi il comando rendere pulito si occupa di pulire i file non necessari che sono stati creati durante l'installazione. Questi sono più o meno i passaggi necessari per compilare un programma, ma a volte è necessario installare una libreria o un pacchetto affinché l'installazione funzioni. Infine, nota che sebbene l'installazione sia migliore, è un'installazione lenta, cioè installare i pacchetti manualmente dipende dal codice sorgente e dalla potenza della macchina, quindi il processo può richiedere ore o minuti. Ecco perché è consigliabile farlo con il tempo e su computer potenti, sebbene questo metodo di installazione dei pacchetti possa essere eseguito su qualsiasi computer.


7 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Gerson suddetto

    Mi è capitato di trovarmi sotto un file tar.gz o tar.bz2 o simili, e quando faccio il ./configure mi lancia un errore; Cerco l'Install o il Readme e molti non lo portano, ma se tocco l'eseguibile del programma si apre, è come se si stesse scaricando un laptop ma tante volte voglio installarlo e non ho potuto .
    Come si fa in quei casi?

  2.   Joaquin Garcia suddetto

    Ciao Gerson, potresti dirmi il pacchetto o il programma che desideri utilizzare. Da quello che dici, quello che hai scaricato è un pacchetto precompilato o quasi pronto per l'uso, che è qualcosa di diverso dall'installazione dal codice sorgente. Ma prima volevo assicurarmi. Grazie e ci scusiamo per l'inconveniente.

  3.   Fosco_ suddetto

    Forse l'articolo dovrebbe chiamarsi "Come compilare programmi in Ubuntu", vedendo l'installazione manuale dei pacchetti ho pensato che avresti parlato del pacchetto dpkg -i

  4.   José Manuel Benedito suddetto

    Ciao Joaquin
    Grazie mille per aver partecipato al tuo blog. Penso che sia fantastico e per questo ti ringrazio.
    Volevo chiederti dell'installazione di un programma (il Warzone, per esempio), con il tipo di compilazione (credo si chiami così) che Gerson chiede, perché ho provato a fare quello che dici, ma non lo faccio t capire davvero come si fa, con i passaggi come per chi sta imparando a leggere…. La verità è che faccio alcune cose con il terminale, ma ho provato a fare queste cose per un po 'e non ho trovato una spiegazione dettagliata, come in una classe…. Potresti farlo?

    D'ora in poi vi ringrazio e ricevo un cordiale saluto

    José Manuel

  5.   Marco suddetto

    Ciao, mi chiamo Marco, vorrei conoscere il mondo Linux, ho Ubuntu 13.10 ma è molto difficile per me gestirlo, installare qualcosa è difficile, poiché in ogni programma mi dice che questo o quel pacchetto è mancante. Grazie

  6.   Jose Lamb suddetto

    Fratello Geniaaallll, stavo cercando quello. Difficile trovarlo così dettagliato e quindi così grato. Successi di cuore per te

  7.   Juan David suddetto

    Buon pomeriggio, ho provato ad installare questo programma darktable-3.0.1.tar.xz non sono stato in grado, sono nuovo nell'uso di Ubuntu. Apprezzerei la tua collaborazione.