Krusader, il file manager a due pannelli raggiunge la versione 2.8.0

krusader

Krusader è un file manager avanzato a doppio pannello (stile Commander) per KDE, simile a Midnight Commander (Linux) o Total Commander (Windows),

Dopo quattro anni e mezzo di sviluppo, il lancio di la nuova versione del file manager a due pannelli Krusader 2.8.0, costruito con Qt, tecnologie KDE e librerie KDE Frameworks.

Per coloro che non conoscono Krusader, dovrebbero sapere che questo è un file manager avanzato che pFornisce tutte le opzioni di file manager che potresti desiderare. Supporta archivi, file system montati, FTP, modulo di ricerca avanzata, visualizzatore/editor, sincronizzazione delle directory, confronto del contenuto dei file, ridenominazione ricorsiva dei file e molto altro.

Ofrece supporto per i seguenti formati di file compressi: tar, zip, bzip2, gzip, rar, ace, arj, lha e rpm, può anche gestire altri KIOslave come smb o fish. Inoltre è altamente personalizzabile, facile da usare, veloce e ha un bell'aspetto sul desktop.

Supporta anche i controlli del checksum (md5, sha1, sha256-512, crc, ecc.), alle risorse esterne (FTP, SAMBA, SFTP, SCP) e la ridenominazione in blocco tramite maschera.

C'è un gestore di montaggio delle partizioni integrato, un emulatore di terminale, un editor di testo e un visualizzatore di contenuto di file, l'interfaccia supporta schede, segnalibri, strumenti per confrontare e sincronizzare il contenuto delle directory.

Krusader non ha bisogno dell'ambiente desktop KDE per funzionare, ma l'ambiente naturale di Krusader è KDE, poiché si basa sui servizi forniti dalle librerie KDE. Sono necessarie solo alcune librerie condivise come quelle di KDE, QT, ecc.

Principali nuove funzionalità di Krusader 2.8.0

In questa nuova versione presentata da krusader 2.8.0 punti salienti che hanno aggiunto la possibilità di riaprire le schede chiuse di recente e annullare rapidamente la chiusura di una scheda nel menu.

Un altro cambiamento che spicca nella nuova versione è quello opzioni aggiunte per espandere le schede ("Espandi schede") e chiudi schede al doppio clic ("Chiudi scheda al doppio clic"), oltre a impostazioni aggiunte per modificare i colori di primo piano e di sfondo del campo di ridenominazione.

Oltre a quello dentro la finestra di dialogo "Nuova cartella...", vengono forniti la cronologia dell'utilizzo delle directory e l'output di un suggerimento contestuale del nome della directory.

Aggiunto il possibilità di duplicare la scheda attiva al clic del mouse mentre si preme il tasto Ctrl o Alt, inoltre è stata aggiunta un'impostazione per selezionare il comportamento del pulsante "Nuova scheda" (crea una nuova scheda o duplica quella corrente).

Risolti più di 60 bug, compresi i problemi che si sono verificati durante l'eliminazione di directory, la selezione di file e l'utilizzo di archivi o file iso.

Inoltre, il pannello attivo offre ora la possibilità di eseguire il mirroring della directory di lavoro utilizzata nel terminale integrato.

Delle altre modifiche che si distinguono da questa nuova versione:

  • Quando si rinominano i file, viene fornita la funzione di selezione ciclica di parti del nome del file.
  • Aggiunti modi per aprire una nuova scheda dopo la scheda corrente o alla fine dell'elenco.
  • Aggiunta la possibilità di reimpostare una selezione di file con un semplice clic del mouse.
  • Aggiunte opzioni per nascondere gli elementi non necessari dal menu Media.
  • Diverse finestre di dialogo offrono la possibilità di rimuovere elementi dalla cronologia di input utilizzando la combinazione Maiusc+Canc.

Infine se sei interessato a saperne di più, puoi controllare i dettagli nel seguente link

Come installare Krusader 2.8.0 su Ubuntu e derivati?

Per coloro che sono interessati a poter installare questo file manager sul proprio sistema, potranno farlo abbastanza facilmente.

Prima di ciò, mi permetto solo di informarti che al momento della stesura dell'articolo la nuova versione di Krusader 2.8.0, Non è ancora disponibile nei repository di Ubuntu, ma i pacchetti stanno già iniziando ad essere aggiornati in varie distribuzioni, come Debian, quindi è solo questione di ore prima che il nuovo pacchetto sia disponibile.

L'installazione di Krusader può essere eseguita aprendo un terminale e in esso digiteranno il seguente comando:

sudo apt-get install krusader

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Claudia Segovia suddetto

    Mi ricorda il buon vecchio Norton Commander, che usavamo in MS-DOS, ed è il predecessore di Midnight Commander e Total Commander.