Mir 2.4 include miglioramenti all'API grafica, supporto per X11 e varie correzioni

Mir

Recentemente il team Canonical dietro lo sviluppo del server display Mir, rilasciato versione 2.4 rilascio e ha incluso una serie di correzioni di bug e modifiche relative ai miglioramenti del rendering nell'API grafica.

Per coloro che non conoscono Mir, dovrebbero sapere che esiste uno screen server sviluppato da Canonical, nonostante abbia abbandonato lo sviluppo della shell Unity e l'edizione Ubuntu per smartphone.

Mir ancora richiesto nei progetti Canonical e ora lo soe posizioni come soluzione per dispositivi embedded e Internet of things (IoT). Mir può essere utilizzato come server composito per Wayland, consentendo a qualsiasi applicazione basata su Wayland (ad esempio costruita con GTK3 / 4, Qt5 o SDL2) di funzionare in ambienti basati su Mir.

Il livello di compatibilità per X, XMir, è basato su XWayland, mentre altre parti dell'infrastruttura utilizzata da Mir provengono da Android. Queste parti includono lo stack di input Android e i buffer di protocollo di Google. Mir attualmente funziona su una varietà di dispositivi basati su Linux, inclusi desktop tradizionali, IoT e prodotti incorporati.

Il server grafico Mir consente ai produttori di dispositivi e agli utenti desktop di disporre di una piattaforma ben definita, efficiente, flessibile e sicura per il proprio ambiente grafico.

Principali novità di Mir 2.4

In questa nuova versione di Mir 2.4 si è lavorato per migliorare l'adattabilità delle API relative al supporto della piattaforma grafica per l'utilizzo nei sistemi con grafica ibrida. Si ricorda che in particolare, mg :: L'API della piattaforma è divisa in DisplayPlatform e RenderingPlatform, che consente di utilizzare GPU diverse per il rendering e il rendering.

Un'altra novità che spicca è il Mir ha migliorato il lavoro sulla piattaforma X11, Poiché in questa nuova versione di Mir il codice per il supporto della piattaforma X11 è stato trasferito da XLib a XCB, è stata aggiunta la possibilità di ridimensionare le finestre con applicazioni basate su Mir visualizzate nell'ambiente X11.

Si dice anche che sono state apportate molte correzioni per supportare Wayland e Xwayland e aggiunta l'opzione "–driver-quirks" a gbm-kms per escludere i controlli per i dispositivi guasti.

Dalle correzioni di bug apportate in questa nuova versione di Mir 2.4:

  • Posizione del cursore fissa sulle uscite scalate
  • Gestire i cambiamenti di stato dei tasti quando la finestra non è a fuoco
  • Corretta gestione degli errori XWayland
  • Invia callback frame senza buffer dopo il timeout
  • Ridimensionamento fisso delle superfici della shell
  • Verificare se il cursore è bloccato prima di inviare il movimento del puntatore

Infine, se sei interessato a saperne di più su questa nuova versione, puoi consultare i dettagli nel seguente link

Come installare Mir su Ubuntu e derivati?

I pacchetti di installazione di questa nuova versione sono preparati per Ubuntu 18.04, 21.04 e 20.04 (PPA) e Fedora 34,33 e 32.

Per coloro che sono interessati a poter installare questo server grafico sui propri sistemi, tutto quello che devono fare è aprire un terminale sui loro sistemi (possono farlo con la combinazione di tasti Ctrl + Alt + T o con Ctrl + T) e in esso digiteremo i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:mir-team/release
sudo apt-get update

Con questo, il repository è già aggiunto al tuo sistema, prima di installare il server grafico è assolutamente consigliato se stai usando driver privati ​​sul tuo sistema per la tua scheda video o integrato, modificali in driver gratuiti, questo per evitare conflitti.

Una volta che siamo sicuri di aver attivato i driver gratuiti, possiamo installare il server eseguendo nel terminale:

sudo apt-get install mir

Alla fine dovrai riavviare il tuo sistema in modo che la sessione utente con Mir venga caricata e scegliere questa per la tua sessione.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.