NetworkManager 1.38.0 è già stato rilasciato e queste sono le sue novità

La disponibilità è stata appena annunciatae la nuova versione stabile dell'interfaccia per semplificare la configurazione della rete: Gestore di rete 1.38.0.

Per coloro che non hanno familiarità con NetworkManager dovrebbe sapere che questo è un'utilità software per simplificar l'uso delle reti di computer su linux e altri sistemi operativi basati su Unix. Questa utilità adotta un approccio opportunistico alla selezione della rete, cercando di utilizzare la migliore connessione disponibile quando si verificano interruzioni o quando l'utente si sposta tra reti wireless.

Preferisci le connessioni Ethernet rispetto alle reti wireless "conosciute". All'utente vengono richieste le chiavi WEP o WPA, come richiesto.

Principali novità di NetworkManager 1.38

In questa nuova versione che viene presentata, si evidenzia che riprogettata la logica per scegliere l'indirizzo di origine quando sono presenti più indirizzi IP sull'interfaccia di rete. Le regole di precedenza per gli indirizzi IPv6 sono state allineate alle regole precedentemente utilizzate per IPv4.

Ad esempio, se sull'interfaccia di rete sono presenti più indirizzi con le stesse metriche, l'indirizzo specificato per primo riceverà una priorità maggiore (in precedenza, per IPv6 veniva scelto l'ultimo indirizzo). Gli indirizzi assegnati staticamente hanno sempre la precedenza sugli indirizzi configurati automaticamente.

Un'altra modifica che spicca è durante la configurazione del Wi-Fi, interrotto l'uso di frequenze non consentite nel paese dell'utente (in precedenza erano elencate tutte le frequenze supportate dall'apparecchiatura, ma i tentativi di utilizzare frequenze senza licenza erano bloccati a livello di kernel).

Nell'attuazione di punto di accesso, viene fornita una selezione casuale della banda di frequenza (numero del canale) per ridurre la probabilità di collisioni. Rimossa la possibilità di abilitare la modalità SAE non supportata (WPA3 personale).

Inoltre, si nota che hanno ampliato le capacità del comando "nmcli radio"., che serve per disabilitare i trasmettitori (trasferimento in modalità «volo»). Quando viene eseguito senza argomenti, il comando elenca le radio sul sistema, come modem wireless o adattatori Wi-Fi. Nella nuova versione, la visualizzazione della configurazione di rfkill fornisce un'indicazione esplicita dell'assenza di apparecchiature fisiche wireless.

D'altra parte, possiamo anche trovarlo aggiunto un avviso a nmcli sull'utilizzo dell'algoritmo WEP, che presenta problemi di sicurezza ed è disabilitato da alcune distribuzioni nel pacchetto wpa_supplicant. La compilazione di wpa_supplicant senza il supporto WEP genera le informazioni diagnostiche corrispondenti.

ha migliore affidabilità del controllo dello stato della connessione di rete e ha assicurato la corretta gestione della situazione quando vengono restituiti più indirizzi durante la risoluzione del nome host verificato.

Tra le altre modifiche che si distinguono in questa nuova versione:

  • Aggiunto un cryptobackend "null" vuoto che non fa nulla durante l'elaborazione dei certificati per i profili 802.1x.
  • Per gestire gli adattatori ethernet virtuali (Veth), sono coinvolte le regole udev, che hanno consentito di impostare la gestione della rete nei contenitori LXD.
  • I nomi host ottenuti tramite DHCP vengono ora troncati nel primo punto del nome e i nomi troppo lunghi vengono troncati a 64 caratteri.

Infine, se sei interessato a saperne di più su questa nuova versione di Networkmanager puoi controllare i dettagli dal link sottostante.

Come ottenere NetworkManager 1.38?

Per chi fosse interessato a poter ottenere questa nuova versione dovresti sapere che al momento non ci sono pacchetti compilati per Ubuntu o derivati. Quindi, se vuoi ottenere questa versione devono costruire dal loro codice sorgente.

Il collegamento è questo.

Anche se è questione di pochi giorni prima che venga incorporato nei repository ufficiali di Ubuntu per il suo rapido aggiornamento.

Quindi, se vuoi, devi aspettare per rendere disponibile il nuovo aggiornamento nei canali ufficiali di Ubuntu, puoi verificare se l'aggiornamento è già disponibile in questo link

Non appena ciò accade, puoi aggiornare il tuo elenco di pacchetti e repository sul tuo sistema con l'aiuto del seguente comando:

sudo apt update

E per installare la nuova versione di NetworkManager 1.32 sul tuo sistema, esegui uno dei seguenti comandi.

Aggiorna e installa tutti i pacchetti disponibili

sudo apt upgrade -y

Aggiorna e installa solo networkmanager:

sudo apt install network-manager -y

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Franco suddetto

    Vediamo se migliorano il supporto di WireGuard, il che è terribile. Almeno su KDE plasma.