PipeWire 0.3.3 arriva con miglioramenti del supporto, correzioni e altro

La nuova versione di PipeWire 0.3.3 che sviluppa è stata appena rilasciata un server multimediale di nuova generazione, che sostituirà PulseAudio. TuboFilo espande le capacità di PulseAudio con streaming video, elaborazione audio a bassa latenza e un nuovo modello di sicurezza per lo streaming e il controllo dell'accesso ai dispositivi.

PipeWire amplia la portata di PulseAudio elaborando qualsiasi flusso multimediale ed è in grado di mescolare e reindirizzare flussi con video. PipeWire offre anche la possibilità di controllare sorgenti video come dispositivi di acquisizione video, webcam o output dello schermo dalle applicazioni.

TuboFilo può anche fungere da sound server a bassa latenza con funzionalità che combinano le capacità di PulseAudio e JACK, anche per le esigenze di sistemi di elaborazione del suono professionali che PulseAudio non può vantare.

Inoltre, PipeWire offre un modello di sicurezza migliorato Consente il controllo degli accessi specifico del dispositivo e del flusso e facilita il routing di audio e video da e verso contenitori isolati. Uno degli obiettivi principali è supportare applicazioni autonome in formato Flatpak e lavorare sullo stack grafico basato su Wayland.

Nuove funzionalità chiave di PipeWire 0.3.35

In questa nuova versione di PipeWire 0.3.35 possiamo trovare che aggiunto il supporto per l'inoltro del protocollo S/PDIF (cosa piuttosto essenziale al giorno d'oggi), che è responsabile della trasmissione dell'audio digitale tramite connettori ottici e HDMI.

Un'altra novità che spicca è il lavoro svolto nell'applicazione Skype per Linux aggiungendo un collegamento che forza l'uso del formato S16 quando si trasferiscono informazioni sui dispositivi di ingresso e uscita audio. Questa modifica ha risolto un problema che impediva all'abbonato di trasmettere l'audio all'altra estremità della connessione.

Inoltre aggiunta una nuova interfaccia per caricare i moduli, ciò consente ai plug-in di utilizzare questa interfaccia per inviare una richiesta di download dei plug-in spa, inoltre è stata aumentata la dimensione del buffer dei parametri, che in precedenza non poteva ospitare tutte le proprietà dei nodi con un numero elevato di canali.

Delle altre modifiche che si distinguono da questa nuova versione di PipeWire 0.3.3:

  • La documentazione è stata aggiornata
  • I codec per Bluetooth vengono inseriti in plug-in separati che vengono caricati dinamicamente.
  • Una serie di importanti correzioni relative alla compatibilità MIDI.
  • Il numero di formati audio disponibili per il missaggio è stato ampliato.
  • Attivazione driver fornita installando connessioni loopback.
  • Il server ha implementato l'estensione di ripristino del dispositivo, che consente di configurare i codec
  • IEC958 (S/PDIF) compatibile con il dispositivo di uscita audio tramite l'utility pavucontrol.
  • Il plugin convolver in filter-chain è stato ottimizzato un po' di più.
  • Proprietà della sequenza di cancellazione dell'eco migliorate
  • Migliore compatibilità di catia e carla memorizzando gli oggetti nella cache
  • Le porte JACK ora riportano correttamente il formato 

Infine se sei interessato a saperne di più a questo proposito, puoi controllare i dettagli nel seguente link

Come installare PipeWire su Ubuntu e derivati?

Per coloro che sono interessati a installare PipeWire sui propri sistemi, dovrebbero sapere che questo è incluso nei repository di Ubuntu, ma al momento sono disponibili solo la versione 0.2.7 e la versione questa nuova versione non è stata ancora inclusa, quindi dovrebbero aspettare alcuni giorni perché ciò avvenga.

L'installazione tramite i repository avviene con il seguente comando:

sudo apt install pipewire

Mentre, per coloro che preferiscono installare subito questa nuova versione, dovranno compilare il codice sul tuo sistema.

Per questo dobbiamo scaricarlo con:

git clone https://github.com/PipeWire/pipewire.git

E procediamo alla compilazione e installazione con:

./autogen.sh --prefix=$PREFIX

make

make install

Puoi testare PipeWire con il seguente comando:

make run

Infine, puoi consultare la documentazione e altre informazioni su il seguente collegamento.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.