Cos'è la schermata di accesso?

Schermata di accesso di Ubuntu

Sebbene Ubuntu sia un sistema operativo molto semplice e intuitivo, la verità è che ha tanti concetti quanti il ​​sistema operativo più composto e che a volte fa impazzire gli utenti più inesperti.

La Schermata di accesso È uno di quei concetti che confonde le persone anche se è il primo che vediamo di Ubuntu. In effetti, la schermata di accesso è la presentazione in cui appare il nome utente che abbiamo creato nell'installazione. Una volta inserita la password, si aprirà il desktop Ubuntu GNOME con i programmi installati di default. Questa schermata di accesso ha diverse opzioni di cui molti non sono a conoscenza e che è bene sapere.

Il primo è che Ubuntu Login Screen è un programma che gestisce le sessioni del sistema operativo, questo programma è conosciuto come GDM (GNOME Display Manager) e può essere modificato come quasi tutto in Ubuntu. Esistono altri gestori di sessione come Lightdm, KDM, XDM o Slim.

Se decidiamo di utilizzare GDM, dobbiamo conoscere le parti che compongono la schermata di Login. Se guardi, dopo aver premuto invio, Viene visualizzata un'icona in basso a destra. Se lo premiamo, appariranno tutti i desktop e gli ambienti grafici che abbiamo installato in Ubuntu, di cui possiamo sceglierne uno per lavorare durante quella sessione o in modo predefinito.

GDM è il gestore di sessione predefinito o la schermata di accesso in Ubuntu

Se andiamo in alto a destra troveremo diverse icone che verranno mantenuti durante la sessione, uno di questi è il pulsante di spegnimento, tipico e facilmente riconoscibile. C'è anche l'altoparlante che ci permetterà di variare il volume del suono. A sinistra di questi abbiamo la rete, via cavo o via WiFi, e proprio accanto ad essa le opzioni di accessibilità. Al centro del pannello superiore abbiamo il widget dell'ora, del calendario e della data, qualcosa che possiamo semplicemente modificare o vedere.

A differenza del passato in cui il Wallpaper o sfondo dello schermo era quello che avevamo sul nostro desktop, le ultime versioni mostrano una tinta unita, con il logo del sistema operativo in basso. Stiamo parlando di Ubuntu, che è una distribuzione Linux, e tutto questo può essere cambiato. Tuttavia, vale la pena non farlo se non vogliamo che qualcosa smetta di funzionare, o farlo seguendo un buon tutorial e prima in una macchina virtuale, per evitare sorprese.

Infine dì che la schermata di login può essere evitata indicando in «Impostazioni di sistema» che la sessione inizia direttamente (cosa sconsigliata) ma non possiamo mai rimuovere il programma di gestione delle sessioni, ovvero non saremo in grado di disinstallare GDM a meno che non installiamo un altro gestore di sessione, qualcosa di importante da ricordare.

Forse ora sai già di cosa stanno parlando quando qualcuno menziona GDM, Lightdm o Xdm, o direttamente quando dicono "inserire la password nella schermata di accesso«. È facile e semplice.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Adolfo Jayme suddetto

    Ciao Joaquin:

    Sono uno dei traduttori spagnoli di Ubuntu. Vi lascio questa breve nota per informarvi che questa schermata è chiamata in spagnolo "schermata di accesso" o "schermata di accesso". Nel caso in cui si desideri evitare anglicismi non necessari 😉

    A proposito, il gestore della sessione e lo schermo stesso sono due concetti diversi: il manager e lo schermo si completano a vicenda, lasciatemi spiegare: il manager corrisponde al concetto di backend ('motore') e la schermata di accesso (in inglese, saluto, con quello di frontend ('Interfaccia'). Per questo motivo, il gestore della sessione LightDM può avere più interfacce o saluti installato. Ubuntu è "Unity Greeter", per esempio, ma il SO elementare ha uno schermo diverso, sviluppato da loro, che utilizza anche LightDM come motore per il suo funzionamento.

    Saluti.

  2.   Pedro Duran Carreras suddetto

    Ciao, ho installato Ubuntu Server 20.04 e quando effettuo il login non riesco ad accedere, potresti aiutarmi, cosa posso fare?