Quali sono i requisiti per installare Lubuntu

requisiti di Lubuntu

La famiglia Ubuntu si riduce, come quando Edubuntu o Ubuntu GNOME sono stati interrotti, o cresce, come quando Ubuntu Unity è tornato a casa, a seconda di quando viene discusso l'argomento. Ma ci sono diversi gusti ufficiali che sembrano essere arrivati ​​in tempo per restare. Tutto può cambiare, ma è difficile pensare che i vecchi rocker come Kubuntu o Xubuntu scompariranno. Il protagonista di questo articolo che tratta del requisiti per installare Lubuntu.

Una cosa deve essere chiara, ed è che i tempi cambiano e quello che è un modo oggi è totalmente diverso dopo pochi anni o mesi. Sul mio primo PC, che aveva 1GB di RAM (512mb+512mb) ho installato Ubuntu 6.06, e al giorno d'oggi si consiglia di non installarlo su computer con meno di 4GB di RAM. Quindi quanto spiegato qui oggi è valido per il ultima versione di Lubuntu, ma le informazioni potrebbero non essere accurate se leggi questo articolo dopo alcuni anni.

Un po' di storia

Lubuntu è disponibile come sapore ufficiale da ottobre 2008, entrando in famiglia con il cognome Intrepid Ibex. Inizialmente utilizzava l'ambiente grafico LXDE, ma nelle ultime versioni ha iniziato ad utilizzare LXQt. La storia tra questi due desktop è interessante: sono sviluppati dalla stessa persona, ma la versione con Qt sembrava eliminare alcune carenze o cose che non gli piacevano in LXDE, quindi iniziò a interessarsi di più a LXQt anche se, parallelamente, continua con LXDE. E anche Lubuntu, consapevole di tutto questo, è cambiato.

Lubuntu non utilizza un tale ambiente grafico personalizzabile, almeno nel modo più semplice e intuitivo, come Plasma o GNOME che Ubuntu usava all'inizio, ma è possibile apportare alcune modifiche per soddisfare il consumatore. Non è la sua ragion d'essere, o meglio, è pensata con altre priorità, come consumare meno risorse. Prima del rilascio di Ubuntu MATE, Lubuntu era quello che avevo installato sul mio Acer Aspire D250 da 10″ e funzionava abbastanza bene. Ovviamente, poiché LXDE mi ha complicato alcune cose e conoscevo bene MATE dai tempi in Ubuntu dalla 6.06 alla 10.10 quando sono passato a Unity, quindi sono passato a MATE.

Al momento della stesura di questo articolo, arriva con queste app installate per impostazione predefinita:

  • LibreOffice come suite per ufficio.
  • VLC come lettore video e musicale.
  • LXImage, visualizzatore di immagini.
  • qpdfview come lettore PDF.
  • LXQt File Archiver, archiviatore
  • Firefox come browser web.
  • KCalc come calcolatrice.
  • PCManFM, gestore di file.
  • Scopri come negozio di software.
  • LightDM come gestore di sessione.
  • Light-Locker come un armadietto dello schermo.
  • ScreenGrab come strumento di screenshot.
  • Scanlite per scansionare documenti.
  • Muon, gestori di pacchetti.
  • Trasmissione come client BitTorrent.
  • Aggiornamento software per aggiornare i pacchetti, è come quello in Ubuntu.
  • Creatore di dischi avviabili come masterizzatore USB ISO.
  • Wget per scaricare nella console.
  • Quasel IRC come client IRC.
  • nobile Nota come app per le note.
  • Editor di testo FeatherPad.
  • QTerminal, emulatore di terminale.
  • KDE Partition Manager come gestore delle partizioni.

Per coloro che non conoscono nessuno dei programmi precedenti, beh, dillo tendono ad essere meno belli rispetto ad altri che esistono in GNOME o Plasma e che non offrono opzioni nemmeno per gli utenti più esigenti, ma sono progettati in modo da non consumare molte risorse. Ed è che, alla fine, i requisiti per installare Lubuntu sono i più bassi di tutta la famiglia.

Per quanto riguarda LXQt, dal 2022 c'è un repository di backport che fa qualcosa come KDE, porta il software più recente alle versioni esistenti.

Uno dei requisiti di Lubuntu: 64 bit

Uno dei requisiti di Lubuntu, che condivide con il resto sapori ufficiali e anche la maggior parte di quelli non ufficiali è quello disponibile solo per 64 bit. Come leggiamo in questo articolo, l'ultima versione di Lubuntu che supportava 32 bit era Lubuntu 18.04, e considerando che le versioni ufficiali devono supportare solo le versioni LTS per 3 anni, la fine del suo ciclo di vita è arrivata nell'aprile 2021. Quindi, se uno dei punti che stavi cercando perché era che supporta 32 bit per poter rilanciare una squadra meno nuova, ci dispiace dire di no.

Sebbene questo articolo non riguardi questo, vorrei dare un'alternativa se è necessario qualcosa a 32 bit. Quasi tutti stanno andando avanti e lasciando 32 bit, ma al momento in cui è stato scritto questo articolo, il Raspberry Pi offerte un sistema operativo basato su Debian a 32 bit che utilizza la sua interfaccia, anch'essa LXQt, come quella di Lubuntu. Pertanto, se quello che stavi cercando era un Lubuntu a 32 bit, una buona opzione lo è Desktop Raspberry Pi.

Lubuntu: requisiti minimi

Dopo tutte queste informazioni, ecco l'elenco con i requisiti minimi di Lubuntu nel 2023:

  • Processore: x86 con una velocità di clock di almeno 1 GHz.
  • Memoria RAM: 512 MB (almeno 1 GB è consigliato per un'esperienza soddisfacente).
  • immagazzinamento: 5 GB di spazio disponibile.
  • Scheda grafica: Qualsiasi scheda grafica che supporti una risoluzione di 1024×768.

Essendo una distribuzione Linux, supporta praticamente qualsiasi hardware supportato dal kernel, ma quanto sopra sarebbe i requisiti approssimativi e teorici. I 5GB di storage permetterebbero l'installazione del sistema operativo, ma non potremmo salvare, ad esempio, musica e video, né potremmo installare diversi programmi pesanti come Blender con tutte le opzioni.

Per quanto riguarda la RAM, 512 MB è ciò che appare nella maggior parte della documentazione sui requisiti di Lubuntu, ma è già indicato che il minimo affinché l'esperienza sia soddisfacente deve essere 1 GB di RAM. Se me lo chiedessi, raddoppierei la scommessa e consiglierei almeno 2 GB, ma queste sono opinioni personali che sono lontane dalle informazioni semi-ufficiali.

E se la cosa più importante è che possa essere eseguito e il design non ha importanza, un'altra opzione è installare un gestore di finestre come i3wm, ma questa è un'altra storia. In questo, spero sia stato chiaro sia quali sono i requisiti minimi per installare Lubuntu sia parte della sua storia ed essenza.


3 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Atik suddetto

    Senza dubbio, Lubuntu è una delle "vecchie" distro che durerà nel tempo: è agile, è migliorata nell'adattabilità, è potente, sicura ed efficiente in tutto ciò che vuoi fare con questa distro.
    Questa è una delle mie quattro distribuzioni preferite: Lubuntu Lxqt, Debian KDE, Gnome Ubuntu e infine Unity; distro che non ho mai smesso di usare anche se è stata abbandonata.
    saluti

  2.   Jose suddetto

    Abiword, Gnumeric, ecc.? sei rimasto in tempo, le ultime versioni usano già LibreOffice (l'ultimo LTS arriva con LibreOffice 7.4.2 se non ricordo male).
    E con LXQT 1.2 cambio la distribuzione a favore (per fortuna puoi mettere il PPA per l'ultimo LTS)
    Per finire voglio dire che è una delle mie distribuzioni preferite (la uso su computer con poche risorse). Che se, come sempre, ho una moltitudine di finestre aperte nel browser web (sono pigro a chiuderle) non lo uso nemmeno con meno di 3GB di RAM, ma è solo il mio caso.
    Conclusione: una grande distro che speriamo continui a migliorare (così evitiamo l'obsolescenza programmata di milioni di computer e rimarranno con noi per molti altri anni).

  3.   sostantivo suddetto

    secondo me è stato un fallimento cambiarlo da lxde a lxqt, con lxqt è più pesante di xubuntu, che lo colpisce quarantamila calci, è più veloce e più personalizzabile, lubuntu ha scoperto che è super lento, una debian con debian è molto più veloce lxde que lubuntu. È un'ottima distro ma che con poche risorse sarà no.