Rosegarden un editor e sequencer MIDI open source professionale

Negli articoli precedenti abbiamo parlato qui il blog su alcune stazioni audio digitali, di cui citiamo T7 Daw, una stazione audio digitale multipiattaforma che gestisce la modalità freemium e in cui la sua versione a pagamento offre alcune funzioni molto competitive e strumenti per la creazione di musica.

Un'altra applicazione di cui abbiamo parlato è statae Bitwig Studio, una stazione audio digitale che gestisce la musica dal vivo, sebbene sia anche uno strumento per comporre, registrare, organizzare, mixare e masterizzare, ma a differenza della precedente, questa applicazione è a pagamento.

Questa volta parleremo di Rosegarden che è, un sequencer audio e MIDI professionale, editor di partiture e l'ambiente generale per l'editing e la composizione musicale. È un software gratuito con licenza GPL, sviluppato per GNU / Linux, ALSA e KDE. È inteso come un sostituto per applicazioni commerciali come Cubase.

Rosegarden combina un sequencer audio / MIDI orientato alle tracce con un editor di notazioni musicali standard per fornire una soluzione all-in-one. Anche se non fornisce un sintetizzatore software integrato, quindi richiede un sintetizzatore MIDI tramite sintetizzatore hardware o software per poter riprodurre il suono delle composizioni MIDI.

Perché Rosegarden utilizza il sistema audio ALSA per Linux, funziona in modo molto limitato su altri sistemi operativi.

Rosegarden è progettato per essere facile da usare, Inoltre, se hai già esperienza con altre applicazioni sequencer per altre piattaforme, l'utilizzo dell'applicazione è ancora più semplice. Mentre, per i nuovi utenti, è accessibile e amichevole.

Tra le sue principali caratteristiche possiamo trovare:

  • Rosegarden ha un'interfaccia facile da usare, che è benvenuta per i nuovi utenti.
  • Rosegarden supporta l'editing, la creazione e la modifica di spartiti musicali.
  • Consente di registrare, organizzare e comporre musica, sotto forma di partitura tradizionale o MIDI; Dati o file audio importati o registrati da un microfono, una chitarra o qualsiasi sorgente audio di tua scelta.
  • Consente di scrivere, modificare e organizzare la musica per creare una composizione, che può quindi essere sintetizzata, aggiungere effetti e mixare per masterizzarla su CD o distribuirla sul web.
  • Contiene supporto per la modifica della notazione professionale per stampe di alta qualità.
  • Supporta il server audio JACK, i plug-in di sintesi e di elaborazione LADSPA e DSSI, nonché funzionalità avanzate del sistema MIDI ALSA come I / O multiplex e sincronizzazione con dispositivi e programmi esterni tramite MIDI Clock, MIDI Machine Control (MMC) e MIDI Time Codice (MTC).
  • Assegnazione automatica dei canali MIDI.
  • Sono incluse traduzioni per russo, tedesco, spagnolo, francese, italiano, estone, gallese, svedese, olandese, giapponese, cinese semplificato, ceco, catalano e finlandese.

Come installare Rosegarden su Ubuntu e derivati?

Per coloro che sono interessati a installare questo software sul proprio sistema, possono farlo seguendo le istruzioni che condividiamo di seguito.

Rosegarden è incluso nei repository di Ubuntu, così come i suoi derivati, così l'installazione può essere eseguita in modo molto semplice.

Che consiste nell'aprire un terminale nel nostro sistema (possiamo farlo con i tasti di scelta rapida Ctrl + Alt + T) e in esso digiteremo il seguente comando:

sudo apt install rosegarden

E voilà, con quello possiamo usare questa applicazione nel nostro sistema.

Un'ulteriore informazione, Prima di utilizzare Rosegarden, si consiglia di utilizzare un kernel a bassa latenza. Quindi, se sei uno di quelli che aggiorna sempre il proprio kernel, puoi installare l'ultimo kernel a bassa latenza seguendo la guida che Ti condivido in questo post.

Nel caso in cui utilizzi un kernel LTS, posso consigliare l'uso di Ukuu oppure possono controllare qual è l'ultimo pacchetto LTS stabile per la loro distribuzione Nel seguente collegamento (Verificano in base alla versione di Ubuntu su cui si basa la loro distribuzione).

Qui vengono mostrati i pacchetti che possono essere supportati con Synaptic per trovarli e installarli.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   dwmaquero suddetto

    Ma quell'interfaccia fa male agli occhi per l'amor di Dio, ha bisogno di un urgente lifting
    D'altronde con GNU / Linux ci sarà sempre l'eterna lotta tra Jackd e Pulse, e anche se Jackd funziona solo lasciando da parte pulse, appena si sospende il computer, Jackdbus non si chiude correttamente e quindi si esaurisce Audio
    Dai, signori di rosegarden, fate un lifting al programma che è urgentemente necessario e implementate un buon visualizzatore di spartiti come Denemo o Muse, ma IMPLEMENTATE, non fatelo funzionare come un programma a parte quello che non sfrutta le risorse della macchina e sembra molto male.