WSL: come aggiornare il nostro Ubuntu su Windows a Disco Dingo

Ubuntu 19.04 su WSL

Attualmente, quando proviamo a installare Ubuntu su Windows 10 tramite WSL (Sottosistema Windows per Linux), ciò che vediamo come disponibile nel Microsoft Store sono due versioni LTS (18.04 e 16.04) e una terza che ... beh, è ​​anche un LTS. Il massimo che possiamo installare dallo store ufficiale di Windows è Bionic Beaver, ma possiamo aggiornare a una versione più recente? La risposta è sì, e al momento della stesura di questo articolo possiamo aggiornamento a Disco Dingo.

Farlo è molto semplice. Dobbiamo solo ricordare il primo comando in modo che il nostro Terminale Ubuntu dacci gli indizi necessari per seguire il processo. La cosa più difficile sarà qualcosa che non richiederà la nostra attenzione: sii paziente fino a quando tutti i pacchetti non saranno aggiornati. Qui spieghiamo cosa dobbiamo fare.

Aggiorna il nostro WSL alla versione più recente modificando un file

Il comando che dobbiamo ricordare è il seguente:

sudo do-release-upgrade

Quando lo inserisci, ci darà un errore / indizio come quello nello screenshot seguente:

Suggerimento su come eseguire l'aggiornamento

Quello che ci dice è che stiamo già utilizzando la versione LTS più aggiornata e che se vogliamo utilizzare l'ultima versione non LTS dobbiamo configurare il file che ci menziona cambiando la riga «Prompt = LTS» in «Prompt = normal». Per fare ciò, digitiamo questo comando e premiamo invio:

sudo nano /etc/update-manager/release-upgrades

File da modificare per aggiornare WSL alla versione più recente
Nella schermata che si apre, dobbiamo apportare la suddetta modifica, premere Ctrl + X, poi "Y" e accettare con invio. Infine, inseriamo nuovamente il primo comando per eseguire l'aggiornamento. E andiamo a prendere un caffè, perché potrebbe volerci molto tempo. Più seriamente, potrebbe essere una buona idea lasciare il computer in funzione mentre facciamo qualcos'altro. Ma non possiamo essere troppo lontani perché vedremo un bug con LXD (WSL non è ancora supportato dal pacchetto schiocco) e dovremo confermare / accettare alcune modifiche.

Poiché questo articolo è stato breve e le sue istruzioni semplici, vorrei prendere il momento per menzionare che WSL ha una certa integrazione con Windows, cioè possiamo usare i comandi Linux direttamente da PowerShell o dal programma di avvio "Esegui". Devi solo ricordarti di mettere "wsl" davanti senza virgolette, quindi un comando come aggiornare i pacchetti sarebbe simile a "wsl sudo apt update".

Logicamente, WSL non è la stessa cosa che usare Linux come nativo, ma è un piccolo giocattolo utile che piace a molti utenti. Sei uno di loro?

Articolo correlato:
WSL: come installare e utilizzare il sottosistema Ubuntu in Windows 10

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.