Xorg contro Wayland contro Mir

wayland-vs-mir Il titolo della notizia dice tutto. X11 è stato il protocollo standard per comunicare con Xorg per decenni., oltre ad altre implementazioni del sistema X Window. La sua prima versione è apparsa nel 2004 e da allora è stato incluso nelle principali distribuzioni Linux, come Debian, Gentoo Linux, Fedora, Slackware, openSUSE, Mandriva, Cygwin / X e ovviamente Ubuntu. Nonostante sia ancora perfettamente operativo, Xorg è stato progettato più di un decennio fa e da allora ci sono stati numerosi miglioramenti nell'area del rendering. Approssimativamente, tutti gli elementi dello schermo come finestre, pulsanti o caratteri non vengono più richiamati sul server (come dovresti mostrarlo) dai clienti (cosa dovresti mostrare), per passare a un modello in cui questi ultimi acquisiscono tutto il ruolo di protagonista. Analizziamo il vecchio Xorg e le grandi alternative per il futuro, Wayland e Mir, in un articolo in cui sono aperte opinioni e commenti. Xorg è stata l'implementazione principale di X-Window in GNU / Linux per decenni, ma il vecchio sistema su cui era basato è cambiato sostanzialmente fino ai giorni nostri, quasi scomparendo completamente. Il modello attuale si basa principalmente sulla base di clienti, dove vengono spediti pixmap o immagini a schermo intero sul server dalla visualizzazione e il window manager, entrambi fondendosi in ciò che viene finalmente mostrato all'utente. Resta quindi da chiedersi, quale ruolo rimane per Xorg in questo caso se non è il broker tra i due sopra. Oltre a incorporare un altro livello senza funzioni reali, comporta un rallentamento intrinseco a qualsiasi applicazione e un altro punto che deve essere assicurato all'interno del sistema, poiché l'applicazione ascolta qualsiasi input e accetta richieste da altri client di finestre. Uscire dal protocollo X11 e ricominciare da capo sembrava una buona idea e quindi l'idea di Wayland, un protocollo e una libreria per server grafici per i sistemi Linux che è emerso, a partire dal 2010, come l'applicazione su cui sarebbe stato eseguito il futuro Unity. Inoltre, è stato proposto come standard per piattaforme mobili che utilizzano il sistema operativo mobile di Ubuntu, Ubuntu Touch.Wayland

Esempio di visualizzazione con Wayland

Durante tutti questi anni, le persone di Canonical hanno mostrato la loro intenzione di supportare pienamente questa applicazione nelle loro distribuzioni, ma la realtà è che ancora oggi non è riuscita a decollare completamente. Infatti, le prime versioni di Ubuntu Touch utilizzavano SurfaceFlinger, il server grafico di Android, per svolgere l'attività di rendering e, Nelle ultime versioni, Mir è stato il motore progettato per funzionare su tutte le edizioni del sistema operativo Ubuntu, sostituendo progressivamente i due precedentemente citati. L'idea principale non è andata persaL'eliminazione degli strati intermedi significa un aumento delle prestazioni del sistema poiché è necessario reindirizzare meno dati ai rispettivi client e questo significa un maggiore aumento della sicurezza delle apparecchiature. Wayland inoltre non richiede un driver per la grafica 2D, a differenza di Xorg con DDX poiché tutto viene fatto lato client, riutilizzando i driver DRM / KMS per mostrare il risultato finale dell'immagine. mir

Esempio di visualizzazione con Mir

Mir non suppone una variazione sostanziale di ciò che Wayland suppone, oltre a implementare il proprio protocollo e utilizzare le proprie API. Tuttavia è specifico per Ubuntu e Unity 8, che è sia un vantaggio, dovuto al suo design ottimizzato, sia uno svantaggio, in quanto non può essere incluso in altre versioni di Linux. Il ultima beta rilasciato da Ubuntu 16.10 (Yakketi Yak) viene fornito con un aggiornamento Mir, anch'esso ottimizzato per prestazioni migliori con i driver delle schede Nvidia.

Con tutte queste informazioni, il dibattito è servito: Mir avrà pieno supporto da Canonical o coesisterà con Wayland? Quale futuro avrà questo secondo server grafico? Saranno progetti che saranno sostenuti congiuntamente verso lo stesso obiettivo comune?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

6 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   peret suddetto

    Mi sembra perfetto che Ubuntu abbia scelto di utilizzare e sviluppare MIR. Ma per favore smettila di attaccare Wayland con argomenti tecnici che nella migliore delle ipotesi non sono corretti. Wayland è già stato utilizzato su piattaforme mobili come Sailfish o Tizen. Nel caso di Sailfish, Jolla ha lanciato un telefono nel 2013. D'altra parte, KDE, Gnome e Enlightenment tre dei desktop più utilizzati useranno Wayland. In KDE, oggi è già possibile eseguire una sessione under wayland in modo stabile (lo so perché l'ho fatto). GNome ha annunciato che passerà a wayland per impostazione predefinita nella sua prossima versione. Quindi, come vedi, Wayland è ben lungi dall'essere un progetto "arretrato".
    L'unico motivo per cui Canonical ha sviluppato MIR è avere il controllo completo sulla tecnologia. È nella sua piena destra. Ma invece di lesinare le sue risorse per diffamare Wayland, dovrebbe dedicarsi allo sviluppo di MIR e alla sua interminabile convergenza.

    1.    Filo suddetto

      Ma dove in questo articolo viene attaccato Wayland? Non è un progetto in ritardo, soprattutto da quando Canonical lo ha abbandonato per Mir. Tuttavia, entrambi sembrano ancora lontani dal sostituire il vecchio Xorg.

  2.   q3s suddetto

    "Peret" Non credo che nessuno stia attaccando nessuno, semplicemente l'autore ha dato il suo punto di vista .. Avrete il vostro, condividetelo con gli altri e fate capire a noi (lettori) la fase dei progetti! Grazie per la nota!

  3.   Jorge Romero suddetto

    mmmmm
    Ma la maggior parte delle distribuzioni utilizzerà Wayland come Fedora o Opensuse (io lo uso), Arch e derivati.
    E devi anche tener conto dei driver delle schede grafiche che devono adattarsi a un protocollo e sicuramente sarà Wayland

    Mir è solo una strategia di mercato

  4.   g suddetto

    Non importa fintanto che entrambi sono funzionali