Xubuntu 23.10 migliora il supporto hardware, la stabilità e la gestione della memoria, ma rimane su Xfce 4.18

Xubuntu 23.10

La cosa non sorprende, poiché, come dice il proverbio, "gli ultimi saranno i primi", ma è curioso. Poche ore fa, quando i collegamenti nell'immagine cd di Ubuntu hanno iniziato ad essere aggiornati, la prima ISO disponibile è stata Xubuntu 23.10. Ora che quasi tutte le versioni hanno ufficializzato le rispettive versioni, è il turno dell'edizione Xfce di Ubuntu. Ma per essere onesti, non è stato l'ultimo, quindi cambieremo il detto in "i primi saranno... quelli in mezzo".

Anche se ciò che predomina è Xfce, in Xubuntu Esistono anche componenti di altri desktop, come GNOME e MATE. Quindi nella sezione desktop non ne inseriremo uno, ma tre. Utilizza un unico kernel, lo stesso Linux 6.5 che troviamo nel resto della famiglia. L'elenco delle novità non è molto lungo ma, come sempre, abbiamo avuto cura di aggiungere alcuni punti che sappiamo essere presenti perché di carattere generale.

Punti salienti di Xubuntu 23.10

  • Supportato per 9 mesi, fino a luglio 2024.
  • Linux 6.5.
  • Xfce 4.18.
  • I componenti GNOME e MATE sono stati aggiornati rispettivamente alle versioni 45 e 1.26.
  • In questa versione si sono concentrati sulla stabilità, sulla gestione della memoria e sul supporto hardware, come dispositivi Bluetooth e pannelli touch.
  • Gli emoji colorati sono ora inclusi e supportati in Firefox Thunderbird e nelle nuove applicazioni GTK.
  • Integrazione e stabilità molto migliorate della protezione dello schermo.

Nella sezione degli errori noti:

  • Il messaggio di spegnimento potrebbe non apparire al termine dell'installazione. Invece, potresti vedere solo il logo Xubuntu, uno schermo nero con un carattere di sottolineatura nell'angolo in alto a sinistra o solo uno schermo nero. È necessario premere Invio e il sistema si riavvierà nell'ambiente installato.
  • Xorg si arresta in modo anomalo e l'utente si disconnette dopo aver effettuato l'accesso o aver cambiato utente su alcune macchine virtuali, inclusi GNOME Box.
  • È possibile che si verifichino audio discontinuo o prestazioni del sistema scarse durante la riproduzione dell'audio, ma solo su alcune macchine virtuali (visualizzate su VMware e VirtualBox).

Xubuntu 23.10 può essere scaricato da uno di questi pulsanti.


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.