Weston 11.0 arriva con miglioramenti nella gestione del colore, in RDP e altro ancora

Wayland con Weston

L'obiettivo di Weston è fornire una base di codice di alta qualità ed esempi funzionanti per l'utilizzo di Wayland in ambienti desktop e soluzioni integrate,

Dopo otto mesi di sviluppo è stato annunciato il rilascio della versione stabile del server composito ovest 11.0, che si sta sviluppando con tecnologie che contribuiscono all'emergere del pieno supporto per il protocollo Wayland in Enlightenment, GNOME, KDE e altri ambienti utente.

Wayland consiste in un protocollo (in gran parte completo) e un'implementazione di riferimento chiamata Weston. Per il rendering, Weston può utilizzare OpenGL ES o il software (la libreria pixman). Attualmente i clienti sono limitati a OpenGL ES piuttosto che a OpenGL completo perché "libGL usa GLX e tutte le dipendenze di X". Il progetto sta anche sviluppando le versioni GTK + e Qt che rende Wayland invece di X.

Lo sviluppo di Weston si concentra sulla fornitura di una base di codice di alta qualità e di esempi funzionanti utilizzare Wayland in ambienti desktop e soluzioni embedded.

Principali novità di Weston 11.0

In questa nuova versione di Weston 11.0 il cambiamento principale nel numero di versione di Weston è dovuto alle modifiche ABI che interrompono la compatibilità con le versioni precedenti.

Per la parte delle modifiche che sono stati realizzati e di quelli che si distinguono da Weston 11.0 è il lavoro in corso su un'infrastruttura di gestione del colore che consente la conversione del colore, la correzione gamma e i profili colore. Compresa la possibilità di impostare il profilo ICC per il monitor e di riflettere i colori sRGB su di esso. È apparso anche il supporto per il passaggio del monitor alla modalità HDR, ma la formazione di contenuti HDR non è stata ancora implementata.

Un altro cambiamento che spicca in questa nuova versione è quello aggiunto il supporto per il protocollo buffer a pixel singolo, che consente la creazione di buffer a pixel singolo che includono quattro valori RGBA a 32 bit. Utilizzando il protocollo di visualizzazione, il server composito può ridimensionare buffer di pixel singoli per creare superfici colorate uniformemente di dimensioni arbitrarie.

Oltre ad esso sono stati fatti i preparativi per attuazione in uno dei prossime versioni di supporto per l'esecuzione backend multipli simultanei, ad esempio, per l'output tramite KMS e RDP.

D'altra parte, si evidenzia anche che il backend DRM ha gettato le basi per il futuro supporto per configurazioni multi-GPU, oltre a diversi miglioramenti per supportare il backend RDP per l'accesso remoto ai contenuti dello schermo e sono stati fatti lavori per migliorare le prestazioni del DRM di back-end.

Delle altre modifiche che si distinguono da questa nuova versione:

  • Implementazione rielaborata di weston_buffer.
  • I plugin cms-static e cms-colord sono stati deprecati.
  • Rimosso il supporto per più aree di lavoro e il ridimensionamento della shell desktop.
  • Rimosso il supporto per il protocollo wl_shell e sostituito con xdg-shell.
  • Rimosso il backend fbdev, dovrebbe invece utilizzare il backend del servizio di gestione delle chiavi.
  • Rimossi i componenti weston-launch, launcher-direct, weston-info e weston-gears e dovresti invece usare la libreria libsea e wayland-info.
  • Per impostazione predefinita, la proprietà KMS max-bpc è impostata.
  • Si verifica un arresto anomalo quando la memoria libera sul sistema è esaurita.

Infine se sei interessato a saperne di più, puoi controllare i dettagli nel file seguente link

Come installare Weston 11.0 su Ubuntu e derivati?

Bene, per quelli di voi interessati a poter installare questa nuova versione di Weston, devono avere Wayland installato sul loro sistema.Per installarlo, dobbiamo solo aprire un terminale e in esso digiteremo quanto segue:

pip3 install --user meson

Fatto questo, ora scaricheremo la nuova versione di Weston 11.0 con il seguente comando:

wget https://wayland.freedesktop.org/releases/weston-11.0.0.tar.xz

Decomprimiamo il contenuto con:

tar -xvf weston-11.0.0.tar.xz

Accediamo alla cartella creata con:

cd weston-11.0.0

Ed eseguiamo la compilazione e l'installazione con:

meson build/ --prefix=...

ninja -C build/ install

cd ..

Al termine, si consiglia di riavviare il computer per iniziare con le modifiche nella nuova sessione utente.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.