Firefox ha avviato i test per la chiusura automatica delle richieste di cookie

Logo del browser web Firefox

Firefox è un browser web open source sviluppato per diverse piattaforme, è coordinato da Mozilla e dalla Mozilla Foundation.

Pochi giorni fa è diventato noto informazioni su uno dei prossimi cambiamenti che sarebbe arrivato in un futuro Versione Firefox ed è che nelle compilation di Firefox Nightly hanno un'impostazione per chiudere automaticamente le caselle di richiesta dei cookie.

Questa nuova funzionalità dovrebbe far parte del browser nel rilascio di Firefox 114 che, secondo il ciclo di rilascio del browser, dovrebbe arrivare il 6 giugno.

La chiusura automatica della finestra di dialogo pop-up mostrata sui siti per confermare che gli identificatori possono essere memorizzati nei cookie in conformità con i requisiti per la protezione dei dati personali nell'Unione Europea (GDPR), è considerata una buona idea, poiché questo di solito infastidisce molto l'utente.

Accennato al fatto che questi banner pop-up distraggono, ostacolano il contenuto e richiedono tempo per la chiusura dell'utente, gli sviluppatori di Firefox hanno deciso di sviluppare la capacità del browser di rifiutare automaticamente la richiesta.

Ora la risposta automatica può essere abilitata alle richieste nelle impostazioni della sezione Sicurezza e privacy (su: preferenze # privacy), è apparsa una nuova sezione “Riduzione banner cookie”, solo nelle versioni di Firefox Nightly.

Attualmente nella sezione è presente solo il flag "Riduci Cookie Banners", quando selezionato, Firefox inizierà, per conto dell'utente, a rifiutare le richieste di memorizzare identificatori nei Cookie per un elenco predefinito di siti.

Per una regolazione più fine, about: config fornisce i parametri "cookiebanners.service.mode" e "cookiebanners.service.mode.privateBrowsing", impostando 0 per disabilitare la chiusura automatica dei cookie banner; 1 – in tutti i casi rifiutare la richiesta di autorizzazioni e ignorare i banner che consentono solo il consenso; 2 – quando possibile, rifiutare la richiesta di permessi, e quando è impossibile rifiutare, accettare la memorizzazione dei Cookie.

A differenza di una modalità simile fornita nel browser Brave e nei blocchi degli annunci, Firefox non nasconde il blocco, ma piuttosto automatizza l'azione dell'utente con esso. Sono disponibili due modalità di rendering del banner: simulazione del clic del mouse (cookiebanners.bannerClicking.enabled) e sostituendo i cookie con il flag della modalità selezionata (cookiebanners.cookieInjector.enabled).

Oltre a questo, si evidenzia anche che La nuova versione di correzione di Firefox 112.0.2 è ora disponibile che risolve tre problemi:

  • Risolto un bug che causava un elevato consumo di RAM durante la visualizzazione di immagini animate in finestre ridotte a icona (o in finestre coperte da altre finestre). Tra l'altro il problema si manifesta anche nell'utilizzo di temi animati. Il tasso di perdita con Youtube aperto è di circa 13 MB al secondo.
  • Risolto un problema con il testo che scompariva in alcuni punti (parte del testo diventava invisibile) su sistemi Linux con font bitmap installati (ad esempio, se si dispone di una versione bitmap del font Helvetica).
  • Risolto un problema con la visualizzazione di notifiche web contenenti immagini in ambiente Windows 8.

Come sempre, per coloro che già utilizzano firefox, possono semplicemente accedere al menu per l'aggiornamento all'ultima versione, ovvero gli utenti Firefox che non hanno disabilitato gli aggiornamenti automatici riceveranno l'aggiornamento automaticamente.

Mentre per chi non vuole aspettare che ciò accada possono selezionare Menu> Guida> Informazioni su Firefox dopo il lancio ufficiale per avviare un aggiornamento manuale del browser web.

La schermata che si apre mostra la versione attualmente installata del browser web ed esegue un controllo per gli aggiornamenti, a condizione che la funzionalità sia abilitata.

Un'altra opzione per aggiornare, è che se sei un utente di Ubuntu, Linux Mint o qualche altro derivato di Ubuntu, puoi installare o aggiornare a questa nuova versione con l'aiuto del PPA del browser.

Questo può essere aggiunto al sistema aprendo un terminale ed eseguendo il seguente comando al suo interno:

sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-mozilla-security/ppa -y 
sudo apt-get update
sudo apt install firefox

L'ultimo metodo di installazione che è stato aggiunto «Flatpak». Per questo devono avere il supporto per questo tipo di pacchetto.

L'installazione viene eseguita digitando:

flatpak install flathub org.mozilla.firefox

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.