Gamebuntu, una nuova versione per installare solo ciò che è necessario per giocare

su Gamebuntu

Nel prossimo articolo daremo un'occhiata a Gamebuntu. Questo è un'app che cerca di rendere facile l'accesso ai giochi in Ubuntu per i nuovi arrivati. Lo fa offrendo la possibilità di installare tutto ciò di cui un giocatore ha bisogno. Il programma ha raggiunto la versione 1.0.6 di recente.

Questa versione introduce diverse nuove funzionalità rispetto alle versioni precedenti, è stata eseguita una riscrittura completa del codice ed è stata anche rinnovata l'interfaccia utente rendendola più semplice e accessibile per utenti di tutti i livelli. Con esso, gli utenti saranno in grado di installare solo le cose che ci interessano o di cui abbiamo bisogno per le nostre sessioni di gioco in Ubuntu, invece di installare un mucchio di pacchetti.

Caratteristiche generali di Gamebuntu

interfaccia gamebuntu

  • Gamebuntù è un progetto open source gratuito. Finora è consigliato per Ubuntu 20.04 LTS. Il codice sorgente può essere trovato disponibile presso il vostro pagina gitlab.
  • L'interfaccia di questo programma offre cinque sezioni principali, che sono divisi in Game Launcher ed Emulatori, Streaming, Strumenti, Kernel e Social:

opzione game launcher ed emulatori

    • Nella sezione Lanciatori di giochi ed emulatori, possiamo trovare; Steam, Heroic/Epic Games Launcher, PlayOnLinux, RetroArch, Yabause, Stella, GameHub, il client GOG Minigalaxy e Lutris.

opzione di streaming

    • il pulsante Streaming ci permetterà di installare un'applicazione di streaming. Questa è la potente app per lo streaming e la registrazione dello schermo OBS Studio.

opzione strumenti

    • Sul pulsante Strumenti troveremo la possibilità di installare facilmente altre utili applicazioni con cui configurare Ubuntu per i giochi. Tra questi possiamo trovare Wine, MangoHud HUD, GOverlay (per la configurazione dell'HUD), GameMode (Ottimizza le prestazioni per Linux), OpenRGB (per la configurazione dei dispositivi RGB), Polychromatic (per la configurazione dei dispositivi Razer), Piper (per la configurazione delle periferiche di gioco), NoiseTorch (per la soppressione del rumore del microfono ), VLC (lettore video), ProtonUp-Qt (per gestire Proton-GE), vKBasalt e DOSBox.

opzione del kernel

    • Sul pulsante nocciolo troveremo due kernel disponibili.

opzione sociale

    • l'opzione Social include la possibilità di installazione Discordia y Borbottio.
  • Se vuoi che lo sviluppatore Gamebuntu aggiunga più strumenti all'app, can suggeriscili qui.

Installa Gameubuntu su Ubuntu 20.04

come pacco bidone

Nelle versioni precedenti, questo programma aveva un'AppImage per poter utilizzare Gamebuntu, ma come indicato dal creatore, questo è stato sostituito con un pacchetto nell'MPR. Nel suo repository Gitlab spiega come installarlo e le istruzioni mostrate sono le seguenti (c'è da dire che è necessario avere git installato per poterli seguire):

installazione del cestino prima parte

wget -qO - 'https://proget.hunterwittenborn.com/debian-feeds/makedeb.pub' | \
gpg --dearmor | \
sudo tee /usr/share/keyrings/makedeb-archive-keyring.gpg &> /dev/null

echo 'deb [signed-by=/usr/share/keyrings/makedeb-archive-keyring.gpg arch=all] https://proget.hunterwittenborn.com/ makedeb main' | \
sudo tee /etc/apt/sources.list.d/makedeb.list

sudo apt-get update && sudo apt-get install makedeb

installazione del bidone, parte seconda

git clone https://mpr.makedeb.org/una-bin.git && cd una-bin
makedeb -si && cd .. && rm -rf una-bin

installazione di terzi

una update; sudo mkdir -p /var/lib/una

una install gamebuntu-bin

Al termine dell'installazione, possiamo cercare il programma di avvio sul nostro computer per avviarlo.

lanciatore di gamebuntu

Secondo il creatore, questa installazione renderà il processo di aggiornamento più snello man mano che si impacchettano e si caricano sempre più strumenti. Quando necessario, l'aggiornamento richiede solo i comandi:

una update; una upgrade

disinstallazione

a rimuovere questo programma del nostro sistema, in un terminale (Ctrl+Alt+T) possiamo eseguire:

disinstallare gamebuntu bin

sudo apt-get remove gamebuntu-bin

Come pacchetto deb

Se sei nuovo nel sistema Ubuntu, puoi farlo scarica l'ultima versione di Gamebuntu da questo link. Questo file zip contiene un file .deb che può essere eseguito su qualsiasi versione di Ubuntu supportata, incluso Ubuntu 20.04 LTS (che ho capito è la versione consigliata).

Oltre a utilizzare il tuo browser web per scaricare questo pacchetto, puoi anche aprire un terminale (Ctrl+Alt+T) e esegui wget su di esso come segue:

scarica il pacchetto deb di gamebuntu

wget "https://gitlab.com/rswat09/gamebuntu/-/jobs/artifacts/main/download?job=build" -O artifacts.zip

Il prossimo passo da seguire sarà decomprimi il file che abbiamo appena scaricato. Per fare ciò dobbiamo andare nella cartella in cui abbiamo salvato il file zip:

decomprimere il file deb

unzip artifacts.zip

Una volta decompresso il pacchetto, entriamo nella cartella appena creata (chiamata a distanza). allora possiamo installarlo eseguendo nel terminale:

installa gamebuntu deb

sudo dpkg -i gamebuntu*.deb

Dopo l'installazione possiamo cercare il programma di avvio nel nostro sistema per avviarlo.

lanciatore di gamebuntu

disinstallazione

a rimuovere il programma installato come pacchetto DEB, in un terminale (Ctrl+Alt+T) è sufficiente scrivere:

disinstalla gamebuntu-deb

sudo apt remove gamebuntu

Questo strumento è stato progettato pensando di rendere la vita più facile agli utenti. Con lei sarà facile installare in pochi click tutti i software e le librerie necessarie per creare la propria configurazione di gioco su Ubuntu.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.