È stato rilasciato il nuovo ramo stabile dei driver Nvidia 440.31

NVIDIA-Linux

Recentemente il nuovo ramo stabile dei loro driver Nvidia 440.31 è stato rilasciato al grande pubblico. Versione quella arriva con qualche novità e soprattutto con un maggiore supporto per diversi dispositivi. Di cui le principali modifiche che spiccano è il supporto per Linux Kernel 5.4 e altro ancora.

Il controller È ora disponibile per i diversi sistemi operativi e piattaforme: Linux (ARM, x86_64), FreeBSD (x86_64) e Solaris (x86_64). Questa nuova versione Driver Nvidia sarà sviluppato come parte di una nuova versione di un lungo ciclo di supporto (LTS) fino a novembre 2020.

Cosa c'è di nuovo nel driver NVIDIA 440.31?

Con il rilascio di questo nuovo ramo stabile del driver Nvidia 440.31, tra le principali novità che arrivano per Linux possiamo scoprire che la compilazione dei moduli con il Linux Kernel 5.4 è stata organizzata Sviluppando.

Per X11, viene introdotta una nuova opzione «SidebandSocketPath«, Che punta alla directory in cui il driver X creerà un socket UNIX per interagire con i componenti OpenGL, Vulkan e VDPAU Driver Nvidia.

Per impostazione predefinita, l'opzione «HardDPMS» è abilitato nella configurazione X11, che consente di mettere i display in modalità di sospensione quando si utilizzano modalità di visualizzazione non fornite in VESA DPMS (l'opzionen risolve il problema di non poter mettere alcuni monitor in modalità sleep quando DPMS è attivo).

Anche è stato inoltre aggiunto un avviso sulla presenza di modifiche non salvate nelle impostazioni nella finestra di dialogo di conferma per uscire dall'utilità nvidia-impostazioni.

a HDMI 2.1, aggiunto il supporto della frequenza di aggiornamento schermo variabile (VRR G-SYNC), così come aggiunto anche il supporto per le estensioni OpenGL GLX_NV_multigpu_context e GL_NV_gpu_multicast.

È stata implementata la capacità di ripristinare alcune operazioni del controller sull'utilizzo della memoria di sistema, in situazioni di riempimento di tutta la memoria video. La modifica consente di eliminare alcuni errori Xid 13 e Xid 31 nelle applicazioni Vulkan in assenza di memoria video libera.

Delle altre modifiche che risaltano nell'annuncio:

  • Aggiunto il supporto EGL per la tecnologia PRIME, che fornisce il trasferimento delle operazioni di rendering ad altre GPU (PRIME Render Offload).
  • Il driver VDPAU ha aggiunto il supporto per la decodifica di video in formato VP9.
  • La strategia di controllo del timer della GPU è cambiata: la frequenza di generazione degli interrupt del timer ora diminuisce con una diminuzione del carico sulla GPU.
  • Aggiunto supporto per la GPU SUPER GeForce GTX 1660.

Come installare i driver NVIDIA 440.31 su Ubuntu e derivati?

Per installare questo driver andremo al seguente link dove lo scaricheremo.

Nota: prima di eseguire qualsiasi processo, è importante verificare la compatibilità di questo nuovo driver con la configurazione del tuo computer (sistema, kernel, linux-headers, versione Xorg), altrimenti potresti ritrovarti con una schermata nera e in Non siamo responsabili in alcun momento poiché è una tua decisione se farlo o meno.

Scarica ora procediamo alla creazione di una blacklist per evitare conflitti con i driver gratuiti nouveau:

sudo nano /etc/modprobe.d/blacklist-nouveau.conf

E in esso aggiungeremo quanto segue.

blacklist nouveau

blacklist lbm-nouveau

options nouveau modeset=0

alias nouveau off

alias lbm-nouveau off

Fatto ciò, ora riavvieremo il nostro sistema in modo che la lista nera entri in vigore.

Una volta riavviato il sistema, ora fermeremo il server grafico (interfaccia grafica) con:

sudo init 3

Nel caso in cui avessi una schermata nera all'avvio o se hai fermato il server grafico, ora accediamo a un TTY digitando la seguente configurazione dei tasti "Ctrl + Alt + F1".

Se hai già una versione precedente, Si consiglia di eseguire la disinstallazione per evitare possibili conflitti:

Non ci resta che eseguire il seguente comando:

sudo apt-get purge nvidia *

E ora è il momento di eseguire l'installazione, per questo daremo i permessi di esecuzione con:

sudo chmod +x NVIDIA-Linux*.run

Ed eseguiamo con:

sh NVIDIA-Linux-*.run

Alla fine dell'installazione dovrai solo riavviare il computer in modo che tutte le modifiche vengano caricate all'avvio.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Anon0027 suddetto

    Ciao, grazie per l'informazione.

    Vorrei chiedere se c'è un modo per migliorare la qualità del video in Ubuntu 18.04, poiché quando riproduco un video (su qualsiasi piattaforma) durante l'elaborazione di movimenti molto veloci, comincio a vedere piccoli tagli nell'immagine, l'ho notato è successo in Ubuntu ma non su Manjaro con il driver Bumblebee.

    Quindi vorrei sapere se esiste un modo per risolvere questa situazione senza utilizzare completamente la scheda grafica poiché consuma più batteria.

    Ti sarei molto grato se potessi guidarmi, perché sto iniziando a conoscere questo mondo.