Arriva NVIDIA 418.43, queste sono le sue caratteristiche e installazione

nvidia ubuntu

nvidia ubuntu

Recentemente NVIDIA ha introdotto la prima versione di un nuovo ramo stabile del suo driver grafico NVIDIA 418.43.

Questa nuova versione del driver sarà sviluppata nell'ambito del Long Support Cycle (LTS) fino a febbraio 2020. Allo stesso tempo, sono stati rilasciati aggiornamenti alle versioni precedenti ancora compatibili che sono NVIDIA 390.116 e 410.104, in cui sono stati elaborati i bug ed è stato aggiunto il supporto del kernel Linux 5.0.

NVIDIA 418 Nuove funzionalità principali

Con questa nuova versione è stato aggiunto il supporto per le seguenti GPU: GeForce GTX 1660 Ti, GeForce RTX 2070 Max-Q Design, GeForce RTX 2080 Max-Q Design e Tesla V100-SXM3-32GB-H.

Inoltre, è stato aggiunto il supporto per codificatori e decodificatori video hardware. (NVENC / NVDEC) utilizzato nelle GPU basate sulla microarchitettura di Turing.

L'API NVDECODE (NVCUVID) sulla GPU Turing per il formato di codifica video HEVC aggiunge il supporto per i fotogrammi B e la decodifica YUV 4: 4: 4.

Inoltre, il supporto per l'utilizzo di CUarrays come buffer di input è stato aggiunto all'API NVDECODE, così come la capacità di emettere il flusso codificato e i vettori di movimento dalla modalità di stima del movimento alla memoria video.

Inoltre, Possiamo evidenziare da questa versione l'aggiunta del supporto per la funzionalità hardware Optical Flow apparsa nella GPU Turing per il calcolo del flusso ottico ad alte prestazioni tra le immagini;

La composizione include una nuova libreria libnvidia-opticalflow.so, che può essere utilizzata per il calcolo con accelerazione hardware di vettori di flusso ottico e valori di disparità di uscita stereo. La documentazione e gli esempi di utilizzo sono pubblicati separatamente in Optical Stream SDK.

Tra le altre caratteristiche che si possono evidenziare troviamo le seguenti:

  • Driver VDPAU aggiornato.
  • Il programma di installazione di nvidia-installer è ottimizzato per eseguire depmod solo una volta anziché due (uno nella fase di rimozione dei vecchi moduli e un altro durante l'installazione di nuovi moduli).
  • Nel modulo nvidia.ko, il supporto per l'opzione NVreg_UseThreadedInterrupts è stato interrotto, consentendo di tornare al vecchio gestore di interrupt basato su tasklet. D'ora in poi, verrà sempre utilizzato solo il nuovo driver IRQ multi-thread, supportato dalla versione 367.44.
  • Aggiunto supporto iniziale per i monitor che supportano la tecnologia di sincronizzazione G-SYNC.
  • Aggiunto supporto per rendering stereo nell'API Vulkan.

Come installare i driver NVIDIA 418.43 su Ubuntu e derivati?

Per installare questo driver dovrebbero sapere che il driver è già disponibile per Linux (ARM, x86_64), FreeBSD (x86_64) e Solaris (x86_64). A cosa ci dirigeremo al seguente collegamentoe dove lo scaricheremo.

Nota: prima di eseguire qualsiasi processo, è importante verificare la compatibilità di questo nuovo driver con la configurazione del tuo computer (sistema, kernel, linux-headers, versione Xorg), altrimenti potresti ritrovarti con una schermata nera e in Non siamo responsabili in alcun momento poiché è una tua decisione se farlo o meno.

Scarica ora procediamo alla creazione di una blacklist per evitare conflitti con i driver gratuiti nouveau:

sudo nano /etc/modprobe.d/blacklist-nouveau.conf

E in esso aggiungeremo quanto segue.

blacklist nouveau

blacklist lbm-nouveau

options nouveau modeset=0

alias nouveau off

alias lbm-nouveau off

Fatto ciò, ora riavvieremo il nostro sistema in modo che la lista nera entri in vigore.

Una volta riavviato il sistema, ora fermeremo il server grafico (interfaccia grafica) con:

sudo init 3

Nel caso in cui avessi una schermata nera all'avvio o se hai fermato il server grafico, ora accediamo a un TTY digitando la seguente configurazione dei tasti "Ctrl + Alt + F1".

Se hai già una versione precedente, Si consiglia di eseguire la disinstallazione per evitare possibili conflitti:

Non ci resta che eseguire il seguente comando:

sudo apt-get purge nvidia *

E ora è il momento di eseguire l'installazione, per questo daremo i permessi di esecuzione con:

sudo chmod +x NVIDIA-Linux*.run

Ed eseguiamo con:

sh NVIDIA-Linux-*.run

Alla fine dell'installazione dovrai solo riavviare il computer in modo che tutte le modifiche vengano caricate all'avvio.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.