Plasma 5.12 LTS viene aggiornato con molte nuove funzionalità

Plasma 5.12

Plasma 5.12

Nel mondo Linux, quando parliamo di diversi tipi di software abbiamo due opzioni (in questo senso): versioni che avanzano più velocemente ma possono presentare più problemi o versioni LTS. Il ultima versione di Plasma È già sulla v5.15.2 ma, come si dice, questa versione ha tutte le nuove funzionalità che sono state rilasciate, inclusi gli ultimi bug che sono stati trovati. Quale ha rilasciato KDE è Plasma 5.12.8, un aggiornamento per l'ultima versione LTS di questo ambiente grafico attraente e personalizzabile.

Quando rilasciano una nuova versione non LTS, KDE parla di come hanno aggiunto un'intera settimana di lavoro e afferma che è stata preziosa. In questo senso possiamo immaginare il valore di un lavoro quando ci raccontano sei mesi di miglioramenti, cioè 26 settimane. Riguarda un aggiornamento per correggere i bug di una versione rilasciata a febbraio 2018, un paio di mesi prima del rilascio di Kubuntu 18.04, l'ultima versione LTS del sistema operativo. Questa versione LTS è l'opzione migliore per coloro che vogliono installare Plasma senza correre il rischio di sperimentare i bug delle nuove versioni, qualcosa che so per esperienza è probabile che su alcuni computer.

Plasma 5.12.8 disponibile dal repository Plasma

In questo momento, l'ultima versione di Plasma non disponibile nei repository ufficiali di Ubuntu, ma sì nel progetto. Per aggiornare, dovremo prima aggiungere il repository e quindi aggiornare con Software Update. Il comando per aggiungere il repository è il seguente:

sudo add-apt-repository ppa:kubuntu-ppa/backports

Dato che sei mesi fanno molta strada, non possiamo menzionare qui tutte le nuove funzionalità che sono state incluse in Plasma 5.12.8, ma facilitiamo il collegamento alla lista delle notizie e dai un nome ai pacchetti a cui hanno apportato modifiche, che sono Breeze, Breeze GTK, Plasma Addons, Info Center, KScreen, KScreenlocker, KWin, libkscreen, Desktop al plasma (forse il più importante), Plasma Audio Volume Control, Plasma SDK, plasma-vault, Plasma Workspace e SDDM KCM.

Ieri quando ho letto il post del progetto, ho scherzato su Twitter dicendo che ogni volta che leggo di KDE mi sembra di vedere un ex che ho amato moltissimo e che non potremmo aggiustare il nostro ed essere felici? È chiaro che non ci penso e non lo farò con nessun ex, ma sono convinto che, almeno, lo proverò con KDE il prossimo 18 aprile.

Sei uno di quelli che pensa che KDE Plasma sia il miglior ambiente grafico in circolazione?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Diegnu suddetto

    Amico, il migliore degli ambienti no, ma il migliore sì. All'interno del confronto a livello di consumi, prestazioni, funzionalità e personalizzazione XFCE = KDE Plasma. Sono più GTK, quindi preferisco XFCE, MA c'è da dire che Plasma in pochi anni ha raggiunto un livello meritato e sta migliorando sempre di più.

    PS: torno sempre a Gnome 🙂