VirtualBox 6.1.16 arriva con correzioni e supporto per Linux 5.9

VirtualBox 6.1

Oracle ha rilasciato una patch di rilascio de VirtualBox 6.1.16, versione che, oltre ad implementare circa 15 correzioni, supporta anche la versione più recente del Linux Kernel 5.9.

Per chi non lo sa VirtualBox, Posso dirti che questo è uno strumento di virtualizzazione multipiattaforma, che ci dà la possibilità di creare unità disco virtuali dove possiamo installare un sistema operativo all'interno di quello che usiamo normalmente.

VirtualBox us consente di eseguire macchine virtuali in remoto, tramite la Remote Desktop Protocol (RDP), supporto iSCSI. Un'altra delle funzioni che presenta è quella di montare immagini ISO come unità CD o DVD virtualio come disco floppy.

VirtualBox è una soluzione di virtualizzazione gratuita di Oracle. VirtualBox può virtualizzare Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 10, Ubuntu, Debian, CentOS e molte altre versioni di Linux, Solaris, alcune varianti di BSD, ecc.

Principali novità di VirtualBox 6.1.16

In questa nuova versione correttiva, il cambiamento più evidente è il Supporto del kernel Linux 5.9 per host e guest Linux, oltre a risolti problemi con la creazione di plugin per ospiti Linux nell'ambiente beta di RHEL 8.3.

anche risolti problemi con il congelamento del server X. quando si cambiano le dimensioni dello schermo su guest Linux a 32 bit a causa di RandR 1.3.

Risolto il problema con il crash di VBoxService sui guest Linux, che si manifesta durante l'elaborazione di un evento hotpull della CPU, così come il fileI problemi di danneggiamento della memoria XMM e del registro sono stati risolti in Virtual Machine Manager.

Inoltre, VBoxManage ha modificato il rilevamento delle impostazioni locali del sistema quando si utilizza la modalità di installazione automatica di VBoxManage senza specificare l'opzione "–locale".

I componenti per l'integrazione con Oracle Cloud Infrastructure risolvono i problemi di supporto di rete quando si utilizzano i proxy.

Delle altre modifiche:

  • Risolti i problemi con il supporto del driver 3D VMSVGA sui guest Linux quando si utilizza l'hypervisor Hyper-V.
  • Risolti i crash sui sistemi macOS relativi alla libreria Qt.
  • Risolti i problemi con il blocco del dispositivo USB.
  • Risolti i problemi con la riproduzione audio dopo che il sistema host si riattiva dalla modalità di sospensione
  • Risolto il problema con l'implementazione della porta seriale.

Infine se sei interessato a saperne di più A proposito di questa nuova versione correttiva rilasciata di VirtualBox 6.1.16, puoi controllare i dettagli nel suo log delle modifiche nel seguente link 

Come installare VirtualBox 6.1.16 su Ubuntu e derivati?

Questa nuova versione di VirtualBox 6.1.16 non è disponibile nel repository dei pacchetti di Ubuntu. Prima dell'installazione, devono assicurarsi che la virtualizzazione dell'hardware sia abilitata. Se utilizzano un processore Intel, devono abilitare VT-x o VT-d dal BIOS del computer.

Nel caso di Ubuntu e derivati, abbiamo due metodi per installare l'applicazione o, se del caso, aggiornarla alla nuova versione.

Il primo metodo è scaricare il pacchetto "deb" offerto dal sito web ufficiale dell'applicazione. Il collegamento è questo.

L'altro metodo consiste nell'aggiungere il repository al sistema. Per aggiungere il repository ufficiale del pacchetto VirtualBox, dovrebbero aprire un terminale con Ctrl + Alt + T ed eseguire il seguente comando:

echo "deb https://download.virtualbox.org/virtualbox/debian $(lsb_release -cs) contrib" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/virtualbox.list

Fatto questo adesso Dobbiamo aggiungere la chiave PGP pubblica dal repository ufficiale dei pacchetti VirtualBox al sistema.

In caso contrario, non saremo in grado di utilizzare il repository ufficiale dei pacchetti VirtualBox. Per aggiungere la chiave PGP pubblica dal repository ufficiale del pacchetto VirtualBox, esegui il seguente comando:

wget -q https://www.virtualbox.org/download/oracle_vbox_2016.asc -O- | sudo apt-key add -

Dobbiamo aggiornare il repository del pacchetto APT con il seguente comando:

sudo apt-get update

Fatto ciò, procediamo ora all'installazione di VirtualBox sul sistema con:

sudo apt install virtualbox-6.1

E pronto con esso, possiamo utilizzare la nuova versione di VirtualBox nel nostro sistema.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

bool (vero)